Lazio, Ilic punisce Sarri: il tecnico lo voleva a Roma. Continua il tabù Torino

23.04.2023 10:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tmw
Ivan Ilic
TUTTOmercatoWEB.com
Ivan Ilic
© foto di www.imagephotoagency.it

Lo ha chiesto per quasi un anno a Tare Lotito. Lo voleva, Sarri. Nei suoi piani Ilic era il giocatore perfetto per il centrocampo della sua Lazio, non solo per sostituire il partente (all’epoca) Luis Alberto. Invece non solo non è mai arrivato, ma Cairo ha anticipato Lotito prendendolo a gennaio dal Verona. E poi la beffa ieri, con il 22enne serbo che punisce il Comandante e la Lazio, segnando - con evidente complicità di Provedel - il gol vittoria per il Torino all’Olimpico. Dopo quattro successi consecutivi (Roma, Monza, Juventus e Spezia) e una striscia d’imbattibilità di 8 gare, i biancocelesti tornano al tappeto: l’ultima sconfitta risale a 70 giorni fa, 0-2 con l’Atalanta all’Olimpico. Se la Juventus domani dovesse battere il Napoli, addio momentaneo al secondo posto.

Il Toro si conferma la bestia nera della Lazio di Sarri: nel suo biennio a Roma, il tecnico toscano non ha mai vinto (3 pareggi e una sconfitta). Ma il tabù granata dura da più tempo: l’ultimo successo biancoceleste contro i granata risale addirittura a novembre 2020, quando Caicedo segnò il 4-3 nei minuti di recupero completamento una clamorosa rimonta.