Genoa, Murgita: "Difficile star dietro ad animali come quelli granata. Gol del Toro paradossali"

02.12.2018 18:38 di Claudio Colla  articolo letto 6354 volte
Fonte: Radio Nostalgia - pianetagenoa1893.net
Genoa, Murgita: "Difficile star dietro ad animali come quelli granata. Gol del Toro paradossali"

Secondo di Ivan Juric, Roberto Murgita, oggi sulla panchina del Genoa (prima volta per lui in Serie A) commenta così il 2-1 inflitto dal Toro, in rimonta, ai rossoblù: “Il Torino ha segnato due gol paradossali. Sull'azione del primo Rincòn non entra pulito, poi Romero commette un’ingenuità, e il secondo è arrivato praticamente a tempo scaduto della prima frazione. La scelta della sostituzione di Piatek è stata dettata dal trovarsi costretti a una partita più di sofferenza. Abbiamo deciso di puntare su Kouamé, l’espulsione di Romulo ci ha condizionato. Nonostante tutto abbiamo provato ad affrontare la gara nel miglior modo possibile: nel secondo tempo, soprattutto nel finale, con un po’ di qualità in più si poteva costruire qualcosa di importante, ma ci è mancato l’ultimo passaggio. Il Torino ha attaccato in ripartenza, noi siamo andati poco alla conclusione rispetto a quello che potevamo fare. Forse non abbiamo recuperato tutte le energie dopo il derby, stare dietro a certi 'animali' come quelli del Torino non era facile. Il gesto di Lapadula (NdR: si parla di un lancio della maglietta in prossimità della panchina)? Non l’ho visto, forse era arrabbiato per il risultato, immagino tenesse a lasciare il segno. Da lui ci aspettiamo ciò che vediamo anche in allenamento: una sorta di rinascita. Gol subiti in due minuti? Siamo nell’imponderabile del calcio, c’è poco da aggiungere. La classifica, se la si guarda, ti fa preoccupare; ma può farti anche capire che senza fame, senza quell’aggressività feroce, non puoi uscirne fuori”.