Fiorentina, chi viene e chi va. Agudelo via, Cutrone chissà

08.09.2020 11:51 di Claudio Colla   Vedi letture
Fiorentina, chi viene e chi va. Agudelo via, Cutrone chissà

Mentre si sogna ancora il colpaccio davanti, ma si pensa soprattutto a confermare i pluririchiesti gioielli di casa (Chiesa, Milenkovic, Castrovilli, forse anche capitan Pezzella), la Fiorentina pensa anche alle proprie seconde e terze linee, a meno di due settimane all'alba. Un'alba che si tingerà di granata, con Andrea Belotti, sogno proibito del duo Commisso-Barone - prima ancora che di mister Iachini, - ancora in maglia Toro, da capitano e da leader, salvo ribaltoni clamorosi.

Si è detto del duello col Toro stesso per Lucas Torreira, che vede ora in leggero vantaggio i granata, e si è detto dell'interminabile trattativa, che sembra volgere al termine - con esito positivo, - che dovrebbe portare in viola "Jack" Bonaventura. Si lavora, nel frattempo, per sfoltire la mastodontica rosa gigliata: Saponara verso il neopromosso Spezia, Ranieri in direzione Salernitana, anche Marco Benassi, in linea di massima, destinato alla partenza (con l'Hellas Verona sempre in ballo). Notevoli i dubbi circa la permanenza di Patrick Cutrone: uno tra lui e Dusan Vlahovic dovrebbero far posto a Krzysztof Piatek, che alla fine, dall'Hertha Berlino, nonostante la ferrea posizione del club tedesco rispetto a una permanenza, potrebbe arrivare, insistendo per un ritorno nel campionato italiano. Più complicata, rispetto a quella del classe 2000 serbo, la situazione contrattuale dell'ex-Milan: prestito di diciotto mesi dal Wolverhampton, con riscatto obbligatorio, ancora in corso, l'ex-obiettivo granata potrebbe finire per restare come alternativa al centravanti polacco, che in maglia rossonera - anche lui - non aveva fatto faville. Ove così non fosse, c'è sulle sue tracce il solito Genoa: operazione possibile, anche in virtù degli ottimi rapporti di collaborazione tra le due società.

A proposito di Genoa, inoltre, resta da decidere l'immediato futuro di Kevin Agudelo. Prelevato dagli stessi rossoblù lo scorso gennaio, anche per il versatile centrocampista colombiano i vertici viola starebbero prevedendo un prestito in uscita: sempre lo Spezia, stando alle ultime, come possibile destinazione per il classe '98. Destinazione piena d'entusiasmo, con la prima stagione di Serie A in assoluto alle porte, nonché - si sottolinea nelle cronache - anche geograficamente vantaggiosa. In direzione dell'ennesima joint venture di mercato, tra le tante collaborazioni con Empoli, Cagliari (è ormai fatta per l'arrivo di Riccardo Sottil), Sassuolo, per i viola.