Confronto Gallo-CR7 in equilibrio. Due gare, ma si studia già per il derby

05.09.2019 11:46 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Confronto Gallo-CR7 in equilibrio. Due gare, ma si studia già per il derby

Entrambi punte di diamante della propria squadra, entrambi artefici delle fortune delle rispettive compagini, entrambi a punteggio pieno. In quello che naturalmente si propone come divertissement, perché non mettere a confronto con la stella assoluta del calcio contemporaneo, e dalla scorsa stagione rivale di stracittadina, Cristiano Rolando, con il piccolo grande Capitan Belotti?

Avvalendoci dei numeri riportati da Sky Sport, si evidenzia come, tra il Gallo granata e lo juventino, star di proporzioni hollywoodiane, per ora, sulle cifre fondamentali, si evidenzi un sostanziale equilibrio. Una rete segnata a testa (Sky resta ferma sulla tesi della doppietta di Zaza contro il Sassuolo, ma per la Lega Serie A il primo dei due gol ai neroverdi resta ufficialmente appannaggio di Belotti), solo due finora le occasioni-gol per il Gallo, quattro per Ronaldo. Meglio CR7 circa i tiri nello specchio: 4 su 9, quasi la metà, per lo juventino, solo 2 su 7 (gol incluso) quelli del capitano granata; analoga la propensione a concludere da dentro l'area (5 volte Belotti, 6 Ronaldo), con un palo colto dal granata, già tre dall'avanti bianconero. Quattro falli subiti a testa, Ronaldo ne ha commessi solo due, contro i sette di Belotti; due volte in fuorigioco quest'ultimo, una sola per il lusitano. Il doppio dei cross effettuati da Belotti, quattro, di cui due a buon fine. Stessa percentuale di riuscita per CR7, il 50%, ma sulla metà dei tentativi totali. Tre palloni recuperati a testa, ne ha invece perso uno in più Ronaldo: 8 per il bianconero, 7 per Belotti. Per quanto riguarda i dribbling, Ronaldo, forte del proprio prestigio anche se non ancora al pieno della condizione, ha saltato l'uomo per tre volte, su 7 tentativi in totale; solo una soddisfazione personale, in tal senso, per il Gallo, sui quattro tentativi effettuati.

Cifre ancora poco significative statisticamente, per forza di cose, ma si studia già in vista del testa a testa di sabato 2 novembre, evocativo Day of the Dead, data del prossimo Derby della Mole. Fattore campo granata, parità in fatto di gol segnati tra i due: Ronaldo segnò in entrambe le occasioni la stagione scorsa, la seconda della quale pareggiando nel finale il vantaggio Toro siglato da Lukic; Belotti ha matàto la zebra nel 2015/16 e nel 2016/17, sempre nel derby di casa, ma mai riuscendo a regalare un risultato positivo ai granata. Si lavora, con l'aiuto di tutta la squadra, perché tra meno di due mesi sia la volta buona.