La Gold Cup Allievi se l'è aggiudicata il Torino

16.06.2015 16:34 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Fonte: Comitato Organizzatore Next Star Cup - Gold Cup
La Gold Cup Allievi se l'è aggiudicata il Torino
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com

Primo sigillo per il Torino nel torneo di calcio giovanile Gold Cup riservato agli Allievi 98/99, svoltosi il 13 e 14 giugno a 
Casciana Terme (Pi), a distanza di una settimana dal gemello Next Star Cup che ha visto 20 squadre Esordienti di grande caratura al via come Juventus, Roma, Fiorentina, Pro Sesto e molte altre.

Nella Gold 8 squadre partecipanti (Torino, Pisa, Margine Coperta, Venturina, Montecatini Murialdo, Virtus Cuoiopelli, Molassana Boero e Capezzano Pianore) si sono date battaglia a partire dal sabato pomeriggio fino alla domenica mattina suddivise in gironi di 4 squadre ciascuno.

Il responso del campo ha visto nel girone A Pisa e Margine passare il turno ai danni di Montecatini e Cuoiopelli, mentre nel girone B, più combattuto ed incerto, dietro al Torino si è piazzato il Venturina che ha eliminato Molassana e Capezzano, che comunque hanno dimostrato una buona qualità di gioco.


In semifinale il Pisa ha battuto il Venturina con un perentorio 3 a 0, mentre il Margine Coperta, grande realtà del calcio giovanile toscano e non solo, ha fatto sudare freddo il Torino che ha vinto solo ai rigori.


La finale di marca Pisa-Torino si è decisa solo ai rigori e ancora una volta sono i granata a spuntarla nella lotteria con il loro numero 10 Gashi Shaban che si aggiudica il premio speciale come Miglior Giocatore.


Next Star Cup e Gold Cup: due manifestazioni calcistiche ideate e cresciute, come testimonia la storia documentata dei tornei, da un gruppo di amici quali Roberto Casanova, Ferdinando Mazzei e tanti altri, che coinvolgono numerose società da nord a sud della penisola italiana. E proprio da qui vogliamo ripartire. La complessa macchina organizzativa cercherà nuovamente di ampliare i due tornei per le edizioni 2016 e di scegliere gli scenari appropriati per eventi di tale portata, valutando anche le richieste pervenute. Inoltre, al vaglio anche possibili collaborazioni con società e la possibilità di creare una terza manifestazione che si affianchi alle due già esistenti.