Ultimi quarti d’ora fatali e quante occasioni da gol sprecate sono il tallone d’Achille del Torino

24.01.2022 11:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Vanja Milinkovic-Savic
TUTTOmercatoWEB.com
Vanja Milinkovic-Savic
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il Torino ha subito 9 gol negli ultimi quarti d’ora che sono il 42% del totale e meno male che la difesa è una delle migliori della Serie A,con 21 reti incassate è la 3ª insieme a quella della Juventus ed è inferiore solo a quelle di Napoli e Inter. Mentre sono 30 i gol fatti dai granata, 13ª capacità realizzativa della Serie A, con 5 pali/traverse colpiti. 296 il totale dei tiri dei quali 117 non sono stati indirizzati nello specchio delle porte avversarie. Nel complesso delle 22 partite disputate gli attacchi prodotti sono stati 735 e le occasioni da gol create 212. Questi sono i dati della Lega di Serie A che fotografano la squadra di Juric e che spiegano il rammarico per i punti lasciati per strada.

Anche ieri con il Sassuolo partita dominata e beffa nel finale con vittoria sfumata e solo un punto conquistato. Fa rabbia perché sarebbe bastato poco per conquistare l’intera posta. Un po’ più di attenzione a impedire che Berardi galoppasse per quaranta metri prima di avere la meglio su Rodriguez cosa che gli ha permesso di servire Raspadori che aveva eluso il controllo di Singo, un po’ in ritardo, e si è trovato lo spazio per il tiro poiché Milinkovic-Savic era uscito per andare su Berardi e aveva lasciato la porta sufficientemente sguarnita e il tentativo disperato di Lukic di andare in contrasto su Raspadori non è andato a buon fine. Magari un fallo tattico su Berardi per fermarlo mentre percorreva 40 metri e non proprio nei pressi dell’area sarebbe forse bastato, visto che si era al minuto 88, per evitare il patatrac. Oppure segnare un secondo gol dopo quello di Sanabria al 16esimo. Tre legni colpiti, palo di Mandragora (40’), traversa di Sanabria (53’) e il tiro di Bremer  intercettato da Consigli che è finito sulla traversa (73’), e a questo vanno aggiunti i 21 tiri dei quali 6 in porta e le 5 parate di Consigli, senza dimenticare anche che le occasioni da gol create sono state 17.

Sfortuna? Forse, ma se anche solo in parte
Juric da tempo chiede rinforzi per accrescere la qualità della rosa e portare la squadra a fare quel salto di qualità che molto probabilmente le permetterebbe di evitare certe beffe. Tra infortuni, Covid e giocatori che non rientrano nei piani tecnici la scelta dei titolari da far giocare e poi i cambi a gara in corso sono sempre stati condizionati e questo incide sui risultati finali. Il Torino ha fatto innegabili progressi grazie a Juric, ma la sensazione che si ha e che non potrà andare più ti tanto oltre se non si aggiunge qualità, come continua a chiedere il mister. Cairo provi a fare uno sforzo economico o se non può almeno lo dichiari pubblicamente così tutti si metteranno l’animo in pace e si smetterà di chiedere ciò che lui non è in grado di dare.