Tra speranze e timori relativi al mercato inizia la stagione

Ventiquattro i giocatori a disposizione di Ventura, unico assente giustificato Ogbonna. Il mister è ottimista e confida nell'arrivo di rinforzi prima della partenza per il ritiro. Continua il pressing per Gazzi, Cerci, Ljajic, Maxi Lopez e Mesbah.
09.07.2012 11:23 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Tra speranze e timori relativi al mercato inizia la stagione
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Portieri: Gillet, Lys Gomis e Alfred Gomis. Difensori: Chiosa, D’Ambrosio, Darmian, Di Cesare, Glik, Masiello, Migliorini e Rubin. Centrocampisti: Barbosa, Basha, Brighi, De Feudis, Gorobsov, Pagano, Stevanovic, Verdi, Vives. Attaccanti: Bianchi, Diop, Meggiorini e Sgrigna. A questi ventiquattro giocatori va aggiunto Ogbonna che si sta godendo le meritate ferie dopo l’avventura dell’Europeo. Questi sono gli uomini a disposizione di Ventura. Il Torino ha un organico da serie A: no. Il Torino ha un abbozzo di organico per la serie A: sì. Essere chiari è fondamentale e rispettoso nei confronti di tutti, tifosi, giocatori, allenatore e dirigenti. Dire come stanno le cose non è seminare zizzania o accusare qualcuno, ma fotografare la realtà senza darne connotazioni né negative né positive.

Se i tifosi sono di ora in ora più preoccupati perché gli annunci di nuovi rinforzi si fanno attendere e non riescono a consolarsi, mal comune mezzo gaudio, neppure sapendo che anche le altre società sono parecchio ferme sul mercato; bisogna dire che Ventura è ottimista e sicuramente non lo è solo perché è appena tornato dalle ferie e si è rilassato o perché non sia conscio che all’attuale organico manchino dei tasselli fondamentali, anche solo ipotizzarlo sarebbe ingiusto nei confronti dell’allenatore. Ventura è ottimista perché ritiene che nei prossimi giorni, prima della partenza per Sappada (venerdì), arriveranno altri giocatori. “E’ evidente – afferma Ventura - che è importante essere ben strutturati sin dall’inizio. Compatibilmente con le difficoltà del mercato sommate alla crisi economica e alle vicende extracalcistiche (scommessopoli, ndr), spero che la società possa rafforzare ulteriormente l’organico già in settimana così da poter lavorare dal primo allenamento del ritiro di Sappada con l’organico il più possibile completo, come è successo l’estate scorsa”.

Lo si scrive da più giorni, ma le indiscrezioni che arrivano dal calciomercato danno sempre più vicino a vestire la maglia granata Mesbah, mentre la trattativa per Canini si è arenata per troppa differenza fra la domanda e l’offerta; restano nel mirino Ferronetti e Natali. Per quel che riguarda gli esterni alti, che sono attualmente il reparto più sguarnito, Cerci continua ad interessare con in alternativa Schelotto e anche Santana è stato accostato al Torino, mentre per Ljajic l’accordo con la Fiorentina pare molto vicino. Per il centrocampo in cima alla lista dei desiderata venturiani continua ad esserci Gazzi e la Sampdoria ha offerto Palombo. In attacco il sogno è sempre Maxi Lopez senza dimenticare Floccari, Pozzi e Sansone. Ventura sui nuovi arrivi ha le idee ben chiare: “Servono giocatori che abbiano fame e che ritengano il Toro un punto di partenza. Non servono grandi nomi se non hanno le caratteristiche umane giuste, oltre evidentemente quelle tecniche”.