Toro, Sassuolo e Napoli: le carte per arrrivare a Fares

25.06.2019 18:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Toro, Sassuolo e Napoli: le carte per arrrivare a Fares

Sembra essere ristretta a tre squadre la corsa per arrivare a Mohamed Fares, l'esterno sinistro algerino della SPAL che lo scorso campionato ha disputato una grande stagione, attirando su di sè l'interesse di diversi club. In questo momento Toro e Sassuolo sembrano essere i due club in pole position, mentre il Napoli sembra essersi leggermente defilato. La SPAL tuttavia, non avendo necessità di vendere, ha sparato alto, e per Fares ha chiesto addirittura 20 milioni, raggiungibili anche con l'inserimento di contropartite tecniche. E quali sono le carte che Torino, Sassuolo e Napoli possono giocarsi per convincere il club estense? Il Toro è forse la squadra che ha il profilo che più potrebbe interessare al DS biancoazzurro Davide Vagnati, ovvero Kevin Bonifazi, che, dopo essere stato contro riscattato dai granata, potrebbe essere inserito nella trattativa e riprendere la via di Ferrara. Il club di Via dell'Arcivescovado potrebbe valutarlo su una cifra che si aggira tra gli 11 ed i 15 milioni, per cui potrebbe presentare un'offerta comprendente Bonifazi più un conguaglio economico. Un'offerta simile come tipologia l'ha già presentata il Sassuolo, che per Fares avrebbe proposto 10 milioni più un giocatore a scelta tra Babacar e Federico Di Francesco. La SPAL non sembra però particolarmente convinta di questa offerta, che per ora sarebbe stata respinta. Il club di Squinzi quasi certamente farà un nuovo tentativo, è da vedere se proporrà nuovamente le stesse contropartite tecniche, magari assieme ad un conguaglio economico più alto, o se il pacchetto verrà radicalmente modificato. Come dicevamo in questo momento il Napoli sembra più defilato invece. I partenopei avevano offerto 8 milioni, ritenuti decisamente troppo pochi dalla dirigenza spallina, ed in questo momento sembrano avere altre priorità. Oltre a cercare di chiudere per James Rodriguez e Kostas Manolas infatti, il club di Aurelio De Laurentiis deve vendere per sfoltire la rosa prima di poter intervenire in entrata sulle fasce. La cessione di Mario Rui sembra ormai certa, ed il Benfica sarebbe in pole position per arrivare a lui, ma non è ancora ufficiale, e finchè non lo sarà il Napoli difficilmente si rifarà avanti. Inoltre gli azzurri non avrebbero contropartite tecniche particolarmente allettanti da inserire nell'affare, visto che anche il giovane difensore Luperto, che il prossimo anno potrebbe essere ceduto in prestito per fare esperienza, on offre certamente la garanzie di un Bonifazi. Sarà quindi una trattativa non facile per tutti e tre i club, che però potrebbero trovare in Fares un prezioso alleato, vista la sua volontà di cercare ua sfida più ambiziosa. Da questo punto di vista il Toro potrebbe rappresentare una soluzione ideale, gli consentirebbe di fare un salto di qualità a livello di squadra, cosa che ad esempio il Sassuolo difficilmente potrebbe garantire, o quantomeno non un salto così significativo, e gli permetterebbe di giocare nello stesso modulo con il quale tanto bene ha fatto a Ferrara, quel 3-5-2 marchio di fabbrica sia di Leonardo Semplici che di Walter Mazzarri.