Stop deludente. Ma Sanabria e Singo cercano una doppia svolta

21.02.2023 08:30 di Emanuele Pastorella   vedi letture
Stop deludente. Ma Sanabria e Singo cercano una doppia svolta
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Il giudizio finale resta negativo, il Torino non va oltre il 2-2 contro la Cremonese. La strada sembrava in discesa con il rigore di Sanabria, poi il crollo nella prima metà di ripresa con l’uno-due di Tsadjout e Valeri che ha spaventato i granata. Lo svantaggio ha scosso i ragazzi di Juric, il pari di Singo ha limitato i danni ma alla fine è un pari che lascia tanto amaro in bocca. Da una parte perché i lombardi hanno un piede e mezzo in B, dall’altra perché si è usciti dalla zona Europa e ci si presenta al derby contro la Juventus dietro ai cugini bianconeri. I gol, però, possono rappresentare una doppia rinascita per Sanabria e Singo: per motivi diversi, i due giocatori avevano davvero bisogno di un’iniezione di fiducia.

Tra digiuno e difficoltà
Partiamo dall’attaccante, finalmente in rete davanti ai propri tifosi: era da tredici mesi, dal 23 gennaio del 2022, che il paraguayano non esultava al Grande Torino. “Ne avevo bisogno, ringrazio tanto il mister per la fiducia che mi sta dando anche se ogni tanto le cose non vanno come mi aspetto” ha dichiarato dopo la sfida contro la Cremonese, con il bottino personale che è arrivato a quota sette. L’altro marcatore, Singo, veniva da un periodo difficile tra infortuni e un rendimento in discesa. E bisogna tornare fino al termine della scorsa stagione, quando a maggio venne operato per risolvere i problemi di pubalgia. Una preparazione a singhiozzo, una partenza in campionato a rilento, i nuovi fastidi prima a settembre e poi durante la lunga pausa invernale: arrivati a tre quarti della stagione, non si è più rivisto il vero Singo esplosivo e travolgente che aveva attirato l’interesse di tante big. Ieri sera l’ivoriano ha trovato il primo gol della stagione, ma soprattutto ha ricevuto la notizia che più aspettava: salvo intoppi nella settimana che porterà al derby, il classe 2000 sarà titolare con la Juve. Aina è stato ammonito da diffidato e salterà la stracittadina, Singo è pronto a riprendersi il posto sulla destra.