Rivoluzione in attacco: sessanta milioni è la cifra tabù?

27.05.2020 07:07 di Redazione TG   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Rivoluzione in attacco: sessanta milioni è la cifra tabù?

Come sempre è solo una questione di cifre: nel calcio moderno nessuno è veramente incedibile. Il caso Cristiano Ronaldo ha fatto scuola e quindi si tratta solo di trovare la cifra giusta, tenendo conto degli effetti devastanti del Covid.

Per dare via Milik il Napoli deve cercare un valido erede, ma la richiesta dei 60 milioni da parte del Lille per Osimhen può far saltare la trattativa, anche se i partenopei possono proporre Ounas per abbassare l'offerta ai francesi.

Sessanta milioni, secondo i media iberici, è stato l'investimento del Real Madrid per Luka Jovic. Il serbo non ha lasciato il segno e potrebbe andare al Milan in prestito biennale. 

E l'Inter? Punta Cavani, a fine contratto col il Psg, mentre Duvan Zapata potrebbe arricchire le casse atalantine passando all'Atletico Madrid.  

Tutto questo coinvolge il Gallo Belotti? Evidentemente sì, perché Napoli, Milan ed Inter hanno pensato al capitano granata, ma come dimostrato certamente non vogliono pagarlo 60 milioni di euro.

Spetta ad Urbano Urbano Cairo accettare contropartite (vedi Petagna) o adeguare la richiesta al mercato post Covid, agevolando magari la coraggiosa proposta della Fiorentina del patron Commisso.