Morello: "Prima paro, poi spero nel rinnovo"

21.05.2010 17:04 di Marina Beccuti   vedi letture
Morello: "Prima paro, poi spero nel rinnovo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

La porta del Torino in questo finale incandescente è nelle sue mani e Morello conosce le sue responsabilità attuali: "Ciascuno di noi è sempre in attesa del momento giusto per scendere in campo e fare bene". Il portiere granata è spesso entrato a freddo in questa stagione e se l'è sempre cavata egregiamente: "Ho cominciato contro l'Albinoleffe, quando ho saputo all'ultimo di scendere in campo, ma io prendo sempre bene le situazioni che mi capitano, è uno stimolo in più. Chiaro, farmi trovare pronto non è facile ma in questo momento so che devo dare il massimo". Ieri c'è stata un po' di tensione per la sua salute, ma Morello rincuora tutti: "Ho avuto un piccolo torcicollo per cui ho svolto lavoro differenziato". Certo che giocare dal primo minuto a Mantova non è facile, soprattutto per la questione ambientale: "E' una partita delicata, il clima è quello che è, spero che alla fine vada bene per noi e sia soprattutto una giornata di sport".


Quando è arrivato al Toro c'era molto scetticismo nei suoi confronti, ma l'ex portiere del Pisa ha saputo riscattarsi nel modo migliore, facendosi trovare pronto quando è stato chiamato in causa. Morello ha detto: "Ero a conoscenza dei problemi che aveva vissuto il Toro, ma nella mia vita calcistica i problemi li ho sempre risolti, poi l'ambiente si è rasserenato. Mi piace tantissimo stare qui, questo ambiente è spettacolare, fantastico". Morello non ha squadre che teme di più o che vorrebbe incontrare: "Intanto pensiamo di arrivarci ai playoff, chiunque verrà l'affronteremo a dovere".

Per quanto riguarda il suo futuro il contratto scade a giugno, è ovvio che spera nella riconferma: "Vorrei tanto rimanere qui e continuare a fare bene con questi ragazzi, da parte mia c'è la massima volontà, ma in questo momento non penso al futuro perchè l'unico mio pensiero è fare bene nell'immediato".

Infine un pensiero per Sereni: "Con Matteo c'è un ottimo rapporto e mi spiace per lui perchè non è facile uscire in questo periodo, ma sa che di me si può fidare. Non sono uno che subisce le pressioni. Ho l'occasione per dimostrare ancora una volta di saper svolgere al meglio il mio ruolo".