Maresca come Massa e Valeri. A volte ritornano...

24.06.2020 06:00 di M. V.   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Maresca come Massa e Valeri. A volte ritornano...

Ridiamo per non piangere, e ringrazi il signor Maresca di Napoli che alla fine il Torino è riuscito a conquistare ugualmente i tre punti. Nel 2018 il bancario Davide Massa fermò il gioco poco prima che Berenguer realizz il gol della vittoria nel convulso finale di Bologna-Torino, ravvisando un fuorigioco che non c'era ma soprattutto vanificando il possibile intervento del Var. Poco dopo la situazione si ripeté sempre ai danni del povero furetto spagnolo, che proprio contro l'Udinese segnò di testa la rete che varrebbe il vantaggio, ma Paolo Valeri decide di dare seguito alla segnalazione sbagliata del suo assistente per fischiare qualche frazione prima che la palla entri in rete, anche qui impedendo l'utilizzo del Var. Bene, dopo due anni, gli arbitri che qualcuno continua a ripetere siano invidiati da tutti nel mondo, vengono colti nuovamente in fallo, questa volta nella persona di Fabio Maresca, che interrompe senza motivo il gioco sula conclusione potente da distanza ravvicinata di Edera (nell'occasione è stato esentato Berenguer, che ringrazia), finita alle spalle di Musso: segnalato un fallo di Zaza che non c'è assolutamente, i due difensori bianconeri si sono ostacolati saltando uno contro l'altro, cadendo entrambi a terra. 2-0 alla mezz'ora, probabilmente avrebbe spento le velleità dell'Udinesee permesso al Torino di patire molto meno. Continua la sfortunata esperienz granata con il Var.