La terza miglior difesa del campionato all'esame Juve. E Juric lancia Zima

02.10.2021 09:30 di Emanuele Pastorella   vedi letture
La terza miglior difesa del campionato all'esame Juve. E Juric lancia Zima
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La fase difensiva del Toro funziona, lo dicono i numeri e le prestazioni. Nelle prime sei giornate di campionato, i granata hanno subito appena sei gol: è la terza miglior retroguardia della serie A insieme all’Atalanta, soltanto la capolista Napoli (due) e il Milan secondo in classifica (tre) hanno fatto meglio. Nessuno, però, concede meno della formazione di Juric, che ha permesso ai propri avversari di calciare soltanto in 49 occasione, con Milinkovic-Savic che ha effettuato soltanto 11 parate, il numero più basso di tutto il campionato. La mano del tecnico si vede anche e soprattutto in questo aspetto, e chissà come sarebbe andata senza i due rigori concessi da Djidji tra Lazio e Venezia: è proprio dal dischetto che il serbo ha subito gli unici due gol delle ultime quattro uscite del Toro. Ora la retroguardia sarà chiamata all’esame Juventus, i bianconeri saranno senza gli infortunati Dybala e Morata. Tra i granata non ci sarà il centrale franco-ivoriano, al Filadelfia Juric sta facendo gli esperimenti per sostituirlo: tanti indizi portano al profilo di uno degli ultimi arrivati. 

E’ Zima, infatti, il candidato principale per affiancare Bremer e Rodriguez. Dopo l’esordio da titolare contro la Salernitana e lo spezzone finale della gara al Penzo di Venezia, il centrale ceco è pronto per il primo grande appuntamento da quando è arrivato in Italia: dopo i due esami contro le neopromosse, infatti, si candida per la stracittadina. Si ritroverà di fronte sicuramente Chiesa, probabilmente Kean, attaccanti di ben altro calibro rispetto a quelli che ha affrontato fino ad oggi. "E’ un ragazzo del 2000 ma con una buona esperienza. Oltre ad essere molto sveglio: sta già cercando di imparare l’italiano, tutto questo è molto importante perché si inserisca bene" il commento di Juric sul giocatore più costoso del mercato estivo, con il presidente Cairo che ha messo sul piatto circa cinque milioni di euro per il trasferimento a titolo definitivo dallo Slavia Praga. Un investimento importante per il futuro, ma anche per il presente: il derby di oggi, infatti, sarà già quello di Zima. 

Dall'infermeria, però, non recupera nessuno: oltre a Belotti resteranno fuori dall’elenco dei convocati anche Pjaca e Praet, più Zaza e il lungodegente Edera. Le scelte di formazione diventano obbligate, il Toro di Venezia sarà praticamente lo stesso che affronterà la stracittadina: Bremer e Rodriguez in difesa, Pobega e Lukic in mediana, Linetty e Brekalo a supporto di Sanabria, con il paraguayano al secondo derby dopo la doppietta dell’anno scorso. Non è da escludere, però, l’ultimo esperimento di Juric, con Lukic che verrebbe avanzato sulla linea dei trequartisti e con Mandragora riproposto a centrocampo dal primo minuto.