Il Toro può essere ripescato? I dubbi del regolamento

17.06.2009 08:46 di Marina Beccuti   vedi letture
Il Toro può essere ripescato? I dubbi del regolamento
TUTTOmercatoWEB.com

Nessuna illusione, il Torino disputerà la serie B come decretato dal campo, tuttavia in questi giorni si sta dibattendo cosa potrebbe succedere qualora una squadra non fosse iscritta in serie A per problemi di bilancio. Come regola il Toro non può essere ripescato perchè ha usufruito del Lodo Petrucci. Ma sul fronte legislativo non c'è certezza sul termine di tale divieto. C'è chi dice che decada dopo quattro anni, ma nulla è chiaro. Se così fosse allora il Torino, a partire da quest'anno potrebbe rientrare nei ripescaggi, ma si dice che se mai dovesse accadere una cosa simile, ad usufruire della situazione sarebbe il Lecce.

E' una regola che si sta dibattendo in questi giorni in Figc, forse perchè c'è sentore che qualcosa potrebbe succedere a breve, anche se non si è, al momento, a conoscenza di una o più squadre che non posseggano i requisiti di ammissione alla propria serie di competenza. Per la cronaca, il Torino ha ottenuto la licenza Uefa, mentre Siena, Chievo, Catania, Bologna e Reggina no. Questo non vuol dire nulla, basta mettersi in regola con i parametri e la situazione dovrebbe tornare normale, ma è interessante tenere sotto controllo la situazione.

Come hanno pagato Fiorentina, Torino, prima ancora Genoa, Bologna e Napoli, un sacco di scudetti vinti da tutte queste squadre, potrebbe succedere ad altri, anche perchè la situazione economica del calcio italiano non è florida e comunque ci sono in ballo tanti soldi, c'è una bella differenza di introiti tra la A e la B e per fortuna che Abete vuole ancora trattare prima che ci sia la scissione tra le due Leghe. Una serie B senza più la "solidarietà" della serie A rischia di fare molte vittime nei prossimi anni. Un allarme che da tempo sta lanciando Corioni, presidente del Brescia, che domenica potrebbe essere promosso in A nella finale contro il Livorno.