Dal M. United l’offerta per Darmian e ora tutto dipende da Cairo

Fra i candidati a sostituire Darmian ci sono Milic, Sabelli, Jonathan e Donati, ma tanto dipenderà se ci fosse anche il contemporaneo addio di Bruno Peres, in quel caso di esterni destri ne servirebbero due: un titolare e una riserva.
05.07.2015 08:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Dal M. United l’offerta per Darmian e ora tutto dipende da Cairo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Forse è giunto il momento che porterà alla svolta e sicuramente un peso l’ha avuto l’incontro fra Cairo e il procuratore di Darmian Tinti, infatti, a distanza di circa ventiquattro ore il Manchester United è venuto allo scoperto: dodici milioni più tre di bonus. Certo non sono i venti che chiede Cairo per cedere il suo terzino, però sono in contanti. Tenendo conto che tutte le trattative hanno dei margini l’abilità di Cairo nel negoziare la cessione di Matteo potrebbe far lievitare un pochino la cifra e questo sbloccherebbe il mercato del Torino per quel che riguarda i nuovi acquisti che mancano. In più se Darmian si trasferisse al di là della Manica non ci sarebbe il rischio di ritrovarselo da avversario, almeno nell’immediato futuro.

 

Non è detto che Cairo accetti l’offerta del club inglese, ma se anche ciò accadesse potrebbe servire da spinta per qualche società nostrana o di altra nazionalità straniera interessata a Darmian. Gli scenari sono multipli, ma visto l’approssimarsi del giorno del raduno, l’otto, e del ritiro, il dodici, ci sono molte probabilità che il Torino voglia evitare di convocare Matteo per poi salutarlo dopo qualche giorno. L’impressione che la trattativa con il Manchester United possa concludersi velocemente è alta.

 

La rapidità è fondamentale anche per trovare il sostituto di Darmian e molto dipenderà se Peres resterà oppure se andrà via anche lui, ma obiettivamente cedere entrambi i giocatori che agiscono sulla stessa fascia, la destra, anche se Darmian ha giocato molto su quella sinistra, striderebbe un po’ con la volontà di allestire una squadra competitiva che continui a collocarsi nella parte sinistra della classifica e possibilmente lotti con estrema convinzione per un piazzamento utile per l’Europa League. Milic del Rostov, Sabelli del Bari, Jonathan ex Inter, Donati del Bayer Leverkusen sono fra i candidati a prendere il posto di Darmian o almeno questi sono i nomi circolati ultimamente con una certa insistenza. La scelta del sostituto sarà fondamentale, soprattutto se il Torino dovesse prendere anche un altro esterno destro per sopperire alla partenza di Peres, nel caso sono fondamentali uno che possa da subito essere il titolare e un altro che rappresenti un’alternativa di un certo spessore.