Cutrone potrebbe essere l'uomo giusto per l'attacco del Toro?

04.06.2019 17:45 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cutrone potrebbe essere l'uomo giusto per l'attacco del Toro?

Come hanno riportato diversi organi di informazione anche negli ultimi giorni, il Torino continua sempre a seguire con molto interesse Patrick Cutrone. L'attaccante del Milan è reduce da una stagione difficile in rossonero, chiuso prima da Higuain e poi da Piatek. Nonostante ciò, in stagione ha totalizzato 43 presenze, di cui molte partendo dalla panchina, tra campionato e coppe, mettendo a segno 9 reti, 3 in campionato, 2 in Coppa Italia e 4 in Europa League. Cutrone potrebbe quindi rappresentare un fit ideale per l'attacco granata?

I punti a favore di un suo eventuale arrivo sono certamente la grande voglia di riscatto che lo animerà la prossima stagione, assieme al desiderio di ritrovare una maglia da titolare con continuità. Inoltre in granata troverebbe un allenatore come Walter Mazzarri, che è sempre riuscito a far rendere ottimamente le sue prime punte, partendo da Rolando Bianchi alla Reggina, passando per Edinson Cavani al Napoli fino ad arrivare ad Andrea Belotti al Toro. Cutrone inoltre potrebbe identificarsi appieno nello spirito granata, con la sua voglia di non mollare mai e di dare sempre tutto, caratteristiche che ne hanno aiutato l'esplosione nella stagione 2017-2018, facendo innamorare i tifosi rossoneri. Uno snodo cruciale per capire la possibile riuscita dell'operazione sarà anche la sentenza UEFA che in settimana stabilirà se il Milan potrà partecipare o meno alla prossima Europa League. L'eventuale esclusione dei rossoneri potrebbe facilitare la trattativa, visto che a subentrare sarà proprio il Torino, che gli potrebbe così offrire la possibilità di giocare in Europa anche nella prossima stagione.

I dubbi che possono sorgere sull'acquisto di Cutrone sono invece prevalentemente legati al ruolo. Il giovane attaccante infatti è una prima punta, e quindi la convivenza con il Gallo Belotti potrebbe essere difficoltosa, come ha dimostrato quest'anno Simone Zaza. Negli ultimi anni è diventato molto difficile schierare contemporaneamente due prime punte, per questo il Toro potrebbe anche ipotizzare di virare su un profilo con caratteristiche diverse. Va però detto che Cutrone è una prima punta diversa da Zaza,e quindi le difficoltà incontrate dall'ex attaccante del Valencia non necessariamente potrebbero ripetersi.