Che cosa farà il Torino per il rinforzo sulla fascia? Ecco gli scenari

Mazzarri dispone per le fasce di tre giocatori di ruolo e gli manca il quarto. In caso di doppia sostituzione deve ricorrere a calciatori che si adattano.
10.08.2019 18:19 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Che cosa farà il Torino per il rinforzo sulla fascia? Ecco gli scenari

De Silvestri che agisce sulla fascia destra, Ansaldi e Aina che possono giocare sia a sinistra sia destra e fanno tre, ma al Torino servirebbe un altro terzino per non avere la coperta corta tanto più che in questa stagione è impegnato su tre fronti campionato,Coppa Italia ed Europa League, se andrà oltre le gare di qualificazione avendo la meglio sul Wolverhampton visto che con il cinque a zero dell’andata lo Shakhtyor Soligorsk è di fatto già stato liquidato. Certo in caso di emergenza Berenguer e Parigini ed anche Edera, quando sarà guarito dall'operazione alla spalla, possono giocare sulla fascia, ma nessuno di loro ha le caratteristiche tecniche o la fisicità che il ruolo richiede.

Finora però la società si è limitata a seguire alcuni giocatori, ma non ha mai intrapreso una trattativa vera e propria per nessuno e intanto alcuni sono sfumati. Il primo ad accasarsi altrove Lazzari che è andato alla Lazio per 7 milioni che con i bonus possono arrivare a 10 e il cartellino del giovane Murgia. Mario Rui resta al Napoli che però aveva chiesto 15 milioni trattabili e l’affare sarebbe potuto andare in porto per 12. Fares nel frattempo si è infortunato,  lesione del crociato anteriore del ginocchio. E Laxalt potrebbe andare al Parma, con il Milan il club ducale ha già avuto un incontro e lunedì ne avrà un altro. Il club rossonero lo vuole cedere, ma non ha intenzione di fare una minusvalenza e a bilancio il cartellino del giocatore vale 13 milioni. Il Parma per venire incontro alle richieste del Milan sta pensando di proporre un prestito con diritto di riscatto e poi dovrà trattare anche con gli agenti del giocatore per l’ingaggio che è un po’ alto, 1,8 milioni a stagione, per gli standard dei gialloblù.

Il Torino dovesse il Parma prendere Laxalt che cosa farà? Si butterà sul giovane di Dimarco che ha molta meno esperienza rispetto ai vari Lazzari, Mario Rui, Fares e Laxalt oppure cercherà all’estero il terzino da dare a Mazzarri e finora ha tenuto sott’occhio Thomas Ouwejan, il ventiduenne olandese dell’Az Alkmaar Zaanstreek.