Caso N'Koulou e acciacchi vari. Il problema del Toro ora è in difesa?

26.08.2019 14:30 di Marcello Ferron   vedi letture
Caso N'Koulou e acciacchi vari. Il problema del Toro ora è in difesa?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Quella che fino a pochi giorni fa poteva sembrare un'ipotesi a dir poco surreale sembra essere diventata, nel giro di pochi giorni, un problema concreto: il Toro al momento è in difficoltà in difesa. Quello che è probabilmente il reparto migliore della squadra granata si trova ad affrontare, a pochi giorni dal ritorno contro il Wolverhampton, una situazione di grande emergenza. Infatti, oltre ai problemi fisici di Lyanco e Djidji, che sta recuperando dall'infortunio dello scorso campionato, ieri si è aggiunto anche un fastidio accusato da Kevin Bonifazi, che tuttavia Walter Mazzarri conta di poter recuperare per la trasferta in terra inglese. Ma il problema più grande ora riguarda il caso Nicolas N'Koulou: il centrale camerunese, uno dei due leader della difesa assieme ad Armando Izzo, sembra voler lasciare il Toro, e ieri contro i Sassuolo ha chiesto di non andare nemmeno in panchina. La situazione è certamente molto delicata, Urbano Cairo ha ribadito di non voler cedere N'Koulou, ma chiaramente bisognerà ricucire lo strappo, ed a pochi giorni da una importantissima sfida europea la situazione non è certo ideale.

Il Toro quindi, in vista dei Wolves, si trova in emergenza proprio nel reparto che offriva più certezze: al momento gli unici difensori certamente disponibili sono Izzo e Bremer; Djidji, entrato ieri nella ripresa, per ovvi motivi non può avere 90 minuti nelle gambe, Lyanco continua a lottare contro i problemi fisici e su Bonifazi, e nonostante ci sia fiducia sulla sua presenza giovedì, ancora non si hanno notizie certe sull'entità del problema. A loro si aggiunge anche Cristian Ansaldi, che certamente salterà il ritorno di Europa League, riducendo così anche le opzioni sugli esterni. E' un Toro in emergenza quindi, e Walter Mazzarri dovrà ricorrere a tutta la sua abilità per far fronte a questa difficoltà inaspettata, con la speranza che gli infortunati tornino presto ed il caso N'Koulou si risolva positivamente.