Baselli e Rincon fermi. Lavoro sugli automatismi di gioco

Falque regolarmente in gruppo. Per Lukic lavoro personalizzato, mentre Berenguer è ancora out.
20.07.2018 11:01 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata a Bormio Elena Rossin
Tomas Rincon
TUTTOmercatoWEB.com
Tomas Rincon
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Si può tirare un sospiro di sollievo per Falque perché il giocatore - dopo che ieri aveva dovuto interrompere l’allenamento anzitempo e si era allontanano dal campo sportivo di Bormio con il ginocchio sinistro fasciato, ma comunque camminando seppur lentamente - oggi si è regolarmente allenato con i compagni, segno che la botta ricevuta non ha lasciato particolari strascichi, infatti, ha solo una fasciatura sotto l’articolazione. Discorso differente per Baselli, che dopo il briefing che dà il via alla giornata lavorativa, si è andato ad accomodare nella panchina a bordo campo e con lui Rincon, che è stato raggiunto dal dottor Tavana con il quale ha parlato per qualche minuto. I due si sono limitati ad osservare i compagni, poi Baselli è rientrato negli spogliatoi insieme al fisioterapista Fortunato. Lukic, anche oggi, ha svolto un allenamento personalizzato e lo staff medico prosegue nel monitorare il suo problema muscolare. Berenguer, invece, continua ad essere influenzato e non lo si è visto al campo d’allenamento.

Nell’allenamento mattutino i giocatori divisi in tre gruppi hanno lavorato sullo scambiarsi la palla secondo uno schema prestabilito e chi la riceveva doveva muoversi in funzione della sequenza da eseguire. Intanto Aramu, Buongiorno e Gilli a lato palleggiavano tra di loro seguendo le indicazioni di un preparatore e i portieri si esercitavano sui tiri ravvicinati. Terminato l’esercizio sugli automatismi di gioco, una sorta di partitella senza tiri in porta per mettere in pratica quanto appena provato, oltre a questo anche possesso palla e verticalizzazioni e attacco della profondità il tutto a ritmo parecchio sostenuto e mantenendo le distanze fra i reparti. Le due squadre, una schierata con il 3-5-2 e l’altra con il 3-4-3 erano formate una da Bremer, Bianchi, Ferigra; Ansaldi, Adopo, Valdifiori, Aramu, Fiordaliso; Edera, Butic e l’altra da Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Meïté, Acquah, Parigini; Kone, Belotti, Falque. Dopo un po’ Damascan ha preso il posto  di Butic e Gilli quello di Fiordaliso. Finita la partitella N’Koulou si è soffermato a parlare con Mazzarri e alcuni preparatori, Damascan e Butic si sono esercitati a ricevere cross da De Silvestri con Parigini che stando largo serviva il romano e Belotti e Aramu raggiunti dopo un po’ da Damascan e Parigini hanno provato tiri dal limite dell’area con Rosati in porta e poi anche con Ichazo e Sirigu che si sono alternati. Nel frattempo gran parte dei compagni si è recata negli spogliati raggiunti poi poco alla volta da tutti gli altri.

L’allenamento del pomeriggio avrà inizio alle ore 16,45.