Vives a La Stampa su Buongiorno in Nazionale: "L’esempio che i club devono seguire"

14.11.2023 12:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: La Stampa e Tmw
Giuseppe Vives
TUTTOmercatoWEB.com
Giuseppe Vives
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Attraverso le colonne de La Stampa, l'ex centrocampista del Torino Giuseppe Vives ha parlato della convocazione in Nazionale del difensore e vice capitano granata Alessandro Buongiorno: "È una vetrina che si sta meritando tutta e che mi fa particolarmente piacere. Vanno ancora più applauditi esempi come lui. E seguiti. Alessandro fa parte di quelli che mantengono un profilo basso, lavorano, si impegnano, fanno parlare il campo. Sono un grande tifoso di questo tipo di calciatori, perché il calcio è, dovrebbe essere, meritocrazia e sudore".

Prosegue: "Buongiorno è l’esempio di chi ce l’ha fatta, ma in Italia ci sono tanti elementi di talento, invece le squadre Primavera ormai preferiscono gli stranieri: così è sempre più difficile farsi notare. Si riflette anche sulla Nazionale, che poi ha cercato Soulé. Per carità, è una scelta legittima, l’argentino è un bel giocatore. Ma si parla d’altro. Il problema è la mancanza di vere alternative, eppure abbiamo tanti ragazzi che giocano a calcio e potrebbero emergere".

In chiusura: "Per Buongiorno, comunque, prevedo un grande futuro, fa parte di quelli che arrivano lontano. Fino a dove? Non lo so, ma probabilmente non lo sa neanche lui. Ma uno con le sue doti si ritaglierà un ruolo sempre più importante. Anche nell’Italia di Spalletti. Lo scopriremo presto".