Toro, super-scontro diretto con la Samp e il suo attacco da urlo

01.04.2019 07:20 di Claudio Colla   vedi letture
Toro, super-scontro diretto con la Samp e il suo attacco da urlo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Una rivalità che arriva da lontano, e dei destini di squadra spesso incrociati, per via di uno status di squadra molto spesso analogo, specie nel corso dell'ultimo quindicennio. Il Toro, circa cinque mesi fa, aveva annientato i blucerchiati al Ferraris, col risultato finale di quattro reti a una (doppietta di Belotti, completata dai gol di Iago e Izzo, con rete della bandiera del solito Quagliarella), superandoli in classifica. Ora le due compagini si ritrovano a pari punti, 45 a testa, dopo il pareggio di Firenze e la vittoria dei liguri sul Milan (vendetta ai danni dell'ex-genoano Piatek, in gol nel Derby della Lanterna d'andata). Uno scontro diretto in chiave Europa League, in un turno che vede una Roma in crisi ospitare la Fiorentina, e un'Atalanta, viceversa, sulla cresta dell'onda, attendere tra le mura amiche il Bologna di Mihajlovic, altrettanto in forma, che oppone una delle difese più solide del campionato, quella granata, a un attacco, guidato dal succitato Quagliarella, di estrema prolificità. La Samp, grazie alla capacità di arrivare in porta con fraseggi a tocchi rapidi e ripetute azioni di contropiede, ha costruito le proprie fortune offensive soprattutto in trasferta: 28 reti segnate, una in più della Juventus e ben cinque più del Napoli, seconda soltanto alla succitata Atalanta (35). Un duello che vedrà la retroguardia agli ordini di Mazzarri, con N'Koulou e Aina al rientro, fronteggiare, oltre all'ex e capocannoniere del campionato Quagliarella, un Defrel in grande condizione, e centrocampisti offensivi capaci di iniziative personali e inserimenti senza palla come Ramirez, Saponara, Praet. E chi perde si ritroverà molto probabilmente staccato dal gruppone.