Toro: ora gli avversari lo temono!

14.04.2011 17:09 di Giulia Borletto   vedi letture
Fonte: srweb.eu
Toro: ora gli avversari lo temono!
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Mariani

E siamo a giovedì, la tensione cresce per il match decisivo di lunedì sera, la vera prova di maturità per la squadra granata ... Lerda rigorosamente a porte chiuse e nel campetto nascosto della Sisport prepara la partita con minuziosa pignoleria, immaginiamo ovviamente.

Non potrà contare ancora sul terzino che ha blindato la corsia di destra, Rivalta che è ancora alle prese con il recupero e magari il Mister proverà ad inventarsi qualche cosa di diverso visto che ha a disposizione Ago Garofalo per la corsia di sinistra e che Zavagno, diventato una certezza potrebbe essere impiegato almeno inizialmente proprio sulla fascia di destra.

Anche Ogbonna non è al meglio e quindi la coppia centrale potrebbe essere formata da Materazzi/Di Cesare e Pampa/Pratali, un duo che da sicurezza vista anche l'assenza dello spauracchio Bonazzoli.

Rolly il Capitano si allena regolarmente e al 99% sarà della partita in coppia con la rivelazione del girone di ritorno Antenucci, che sta facendo molto bene perchè oltre ai gol è in grado di far salire, la squadra visto che riesce a tenere il pallone fra i piedi per più dei classici tre o quattro secondi canonici.

Sono in fase di recupero anche Lazarevic e Pagano, che si stanno confermando pedine importanti per le corsie esterne del Toro ... è vero sono un po' acciaccati ed il Bimbo in modo particolare ma con il passare dei giorni aumentano sempre più le possibilità che possano partecipare al Big-Macth di lunedì sera.

Anche la tifoseria inizia a scaldarsi ed è facile prevedere un afflusso di pubblico maggiore ripsetto alle ultime apparizioni ... come è normale che sia quando i risultati iniziano ad arrivare.
Si sa che al tifoso del Toro basta poco per ritrovare gli "stimoli" giusti e la voglia di partecipare, peccato che ultimamente per trovare motivi di soddisfazione calcistica si è dovuto solo guardare al passato.

Viene anche rivalutato il lavoro svolto dalla dirigenza granata spesso criticata e sovente con ragione, ma bisogna però sottolineare che alcune intuizioni estive o di gennaio stanno dando i loro frutti.

Bene ha fatto anche il ritorno di Lerda anche se a questo punto si può dire che l'allontanamento ha fatto bene anche a lui, ha cancellato il timore reverenziale e lavora senza più guardare in faccia nessuno, in senso buono ovviamente.

Fa piacere leggere e sentire che ora un po' tutti tempono il Toro, anche gli sbeffeggiatori di Novara ora iniziano a temere la squadra granata per ampiezza della rosa, per capacità individuali e per le potenzialità del bacino d'utenza.

Incredibile, vien da dire il clima positivo che si sta creando intorno al Toro ... la squadra non parla più, il Pres. se vuole andare ed in perfetta controtendenza torna a crescere il sentimento verso la squadra.
Sbagliato secondo noi leggere questa tendenza pensando che proprio l'allontanamento del Pres. sia stata la molla ... qua la motivazione è una sola: le vittorie riscaldano il cuore, fanno crescere la classifica, alimentano speranze sopite e la volgia di partecipare.

Insomma sta cominciando a funzionare tutto ... si deve "solo" continuare a vincere!


GMC