Torino, otto giorni al raduno al Filadelfia: Juric aspetta ancora dieci rinforzi

26.06.2022 11:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tmw
Ivan Juric
TUTTOmercatoWEB.com
Ivan Juric
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

<b>Otto giorni al raduno</b>, lunedì prossimo il Toro comincerà la nuova stagione al Filadelfia e poi intorno all’11 partirà per l’Austria tra Bad Leonfelden e Waidring. <b>E’ l’ultima settimana di vacanza per Ivan Juric e per i granata</b> (anche se molti avranno giorni extra per gli impegni di giugno con le rispettive nazionali), non per il presidente Urbano Cairo e il direttore tecnico Davide Vagnati, chiamati ad accelerare sul mercato in entrata. <b>"Ho fatto i conti, avremo bisogno di dieci rinforzi"</b> diceva l’allenatore al termine del campionato, ormai più di un mese fa. <b>Quanti ne sono arrivati? Al momento zero</b>, anche se alcune operazioni sono sulla retta via. Come quella che porta al riscatto di Pietro Pellegri, destinato a diventare tutto del Toro per circa cinque milioni di euro. Poi, però, tante trattative e tante indiscrezioni, ma sul sito del club di via Arcivescovado non è stato annunciato nessun acquisto. Ed <b>è inevitabile che salga un po’ di preoccupazione</b>, visto che il raduno è ormai dietro l’angolo e il lavoro da fare resta tantissimo.

<b>Trattative in atto</b>
Dal portiere fino al reparto offensivo, <b>Juric si aspetta qualche rinforzo già in vista del raduno</b>, ma la dirigenza dovrà mettere il turbo per arrivare alla fumata bianca nel giro di una settimana. <b>Tra i pali, intanto, si stanno rimescolando le carte</b>: Milinkovic-Savic resta sulla lista dei partenti e a Berisha verrà confermata la fiducia, adesso si pensa se puntare sullo svincolato <b>Gabriel</b> o su un profilo di maggiore spessore come <b>Dragowski</b> della Fiorentina. <b>In difesa si avvicina l’addio di Bremer</b>, in questa settimana ci sarà l’incontro decisivo per la cessione all’Inter, <b> e in entrata sono sempre caldi i nomi di Solet e Thiaw</b>. Resta da capire quale sarà il futuro di Mandragora, sul quale ha messo le mani la Fiorentina, e in via Arcivescovado <b>stanno infittendo i contatti con lo Spezia per Maggiore</b>. E se in attacco va ancora definito il destino di Belotti (probabilmente al Monaco) e mancano gli ultimi dettagli per arrivare a <b>Pellegri</b>, è <b>la trequarti il reparto da ridisegnare completamente</b>: per <b>Praet</b> continuano le trattative con il Leicester, per <b>Luis Henrique</b> si programmano incontri tra le parti, lo svincolato <b>Djuricic</b> resta in corsa, <b>Pessina</b> il pallino di Juric. Intanto, dal Portogallo arrivano indiscrezioni su un interessamento per <b>Nuno Santos</b> dello Sporting Lisbona. Classe 1995, ha vissuto una delle migliori stagioni a livello personale, andando in doppia cifra di reti (dieci) e di assist (dieci).