Tardelli: "Chi perde il derby avrà una ferita difficile da rimarginare. Per Juric la parola d’ordine è il collettivo, per Allegri nelle difficoltà affidarsi a Chiesa o Vlahovic”

06.10.2023 12:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: La Stampa e tuttojuve.com
Marco Tardelli
TUTTOmercatoWEB.com
Marco Tardelli

Marco Tardelli, ex centrocampista della Juventus e della Nazionale ha parlato del derby della Mole di domani sera alle 18 al JStadium: "Juventus-Torino, due squadre che fino a questo momento non hanno espresso quello che tutti ci aspettavamo. 

Juric sta costruendo il suo Torino da alcuni anni ed i progressi si sono visti, la squadra lo segue, i suoi sanno cosa fare. La sua parola d’ordine è il collettivo. Pressing, fase difensiva, offensiva, tutto deve basarsi sul collettivo. La squadra gioca bene, ma a volte si perde ed allora il collettivo non basta più e servirebbe il colpo del fuoriclasse, che a lui purtroppo manca. 

Allegri, invece, non è sicuramente un allenatore che esalta il collettivo, riesce a trovare nei momenti di difficoltà della squadra, Chiesa o Vlahovic che s’inventano un dribbling od una giocata da goal. 

Questo sarà un derby particolare perché un’eventuale sconfitta da parte dei bianconeri o dei granata potrebbe rimanere una ferita difficile da rimarginarsi".