Settimana cruciale per Petrachi: arriverà l’addio o resterà bloccato?

Le dimissioni del ds devono esser accattate per permettergli di lacorare per la Roma.
10.06.2019 10:49 di Elena Rossin   Vedi letture
Cairo e Petrachi
© foto di Diego Fornero/Torinogranata.it
Cairo e Petrachi

La vicenda tra Petrachi e il Torino, per meglio dire il presidente Cairo, è in stallo da tempo. Sono mesi, infatti, che circolano voci che il direttore sportivo granata, con un anno d’anticipo rispetto alla scadenza del contratto, vorrebbe lasciare il Torno per accasarsi alla Roma. Prima le smentite e poi alcuni fatti, ultimo il saluto all’aeroporto di Fiumicino, con tanto di abbraccio, fra Petrachi e l’amministratore delegato della Roma Fienga al rientro in Italia da Madrid dopo aver di fatto concluso l’accordo con il nuovo allenatore giallorosso  Fonseca. Fatti che comprovano quelle che ormai non sono più solo voci.

Ovviamente tutto questo ha fatto infuriare il presidente del Torino Cairo che dopo aver ricevuto la lettera di dimissioni di Petrachi non l’ha ancora formalmente accettata poiché vuole un “risarcimento” anche perché insieme a Petrachi potrebbero andare via seguendolo alla Roma il responsabile degli osservatori Cavallo e il segretario generale Longo. Per questo ci sarebbe in ballo un risarcimento dai 500 ai 600 mila euro tra ultimi stipendi e Tfr che spetterebbero a Petrachi, e una contropartita tecnica da parte della Roma, un giovane promettente o qualche giocatore della Roma che possa interessare a Mazzarri. Sono giorni che i legali delle parti trattano, ma l’accorso non pare ancora essere stato trovato. Anzi ci sono rumor che dicono che Cairo sia così arrabbiato con Petrachi per essersi messo a disposizione della Roma mentre è ancora tesserato per il Torino, cosa vietata oltretutto, che è intenzionato a denunciarlo alla Federazione per comportamento scorretto. Se accadesse altro che trovare un accoro per Petrachi potrebbe arrivare uno stop forzato. La vicenda è molto intricata, ma da Roma trapela un cauto ottimismo dovuto alla possibilità che Petrachi rinunci ai soldi che deve percepire dal Torino, mentre da Torino non si percepiscono svolte a breve. Si può solo attender e vedere se questa sarà la settimana decisiva per sbloccare la vicenda.