Servono 40 milioni per i riscatti d’oro

08.10.2021 13:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tuttosport
Dennis Praet
TUTTOmercatoWEB.com
Dennis Praet
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

40 milioni di euro è la somma che dovrà pagare il presidente del Torino Urbano Cairo se al termine della stagione trasformerà i prestiti di Pjaca, Brekalo, Praet e Mandragora in acquisti definitivi, si legge su Tuttosport.

Infatti fra lo sorso gennaio con gli arrivi di Mandragora (a condizione che il Torino resti in Serie A prestito per un anno e mezzo e obbligo di riscatto fissato a 14 milioni) e Sanabria (a titolo definitivo dal Real Betis per  7 milioni più 3 di bonus e 10% sulla futura rivendita) e con quelli di questa estate Berisha (in prestito con obbligo di riscatto dalla Spal a 400mila euro), Warming (a titolo definitivo dal Lyngby Boldklub a 800mila euro), Pjaca (a titolo temporaneo con opzione per il trasferimento definitivo dalla Juventus a 6,5 mln), Pobega (in prestito dal Milan), Zima (a titolo definitivo dallo Slavia Praga per 5 mln), Praet (a titolo temporaneo con opzione per il trasferimento definitivo dal Leicester per 15 mln) e Brekalo (in prestito oneroso per 500mila euro con opzione per il trasferimento definitivo dal Wolfsburg per 10 mln più ulteriori 500mila di bonus) il Torino la prossima estate per tenersi i giocatori che ha preso per fare il salto di qualità dovrebbe spendere per l’esattezza 46,4 mln, a meno che non riesca ad ottenere qualche sconto.