Serie A, assemblea d'urgenza: verso la resa dei conti con Sky sui diritti tv

Alcuni presidenti sarebbero pronti a votare per oscurare le partite su Sky.
09.07.2020 14:22 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tmw
Serie A, assemblea d'urgenza: verso la resa dei conti con Sky sui diritti tv
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La Lega Serie A ha annunciato un'Assemblea d'urgenza convocata per lunedì 13 luglio alle ore alle 10 in prima convocazione e alle 12 in seconda, in videoconferenza. Tra i temi all'ordine del giorno la questione dei diritti tv con Sky: "Aggiornamento Sky: valutazione giuridica e di opportunità sulla sospensione dell'esecuzione del Contratto di Licenza dei diritti audiovisivi 2018-2021" si legge nel comunicato della Lega.

IL PUNTO – A seguito della decisione del Tribunale Civile di Milano, che ha emesso un decreto ingiuntivo nei confronti di Sky di pagare i circa 131 milioni di euro, per l’esattezza 102.794.888, della rata dell'ultimo bimestre dei diritti per trasmettere le partite, la Lega Serie A vuole decidere che cosa fare e pare che i presidenti siano disposti anche a sospendere la trasmissione delle partite. Per oscurare il segnale a Sky serviranno 14 voti sui 20 complessivi dell’assemblea. Sky, secondo quanto stabilito il Tribunale, aveva 40 giorni di tempo per pagare o eventualmente opporsi (più, a quel punto, 90 giorni per la fissazione dell'udienza), evitando l'esecuzione forzata in attesa del giudizio di merito che deciderà sulla questione.

Difficile quindi che la Lega possa decidere di staccare il segnale, ma, nonostante ciò, in via Rossellini hanno deciso comunque di riunirsi anche perché tra i presidenti della Serie A c'è chi come De Laurentiis e Lotito vorrebbero portare avanti questa linea dura. Dall'altro lato, diversi presidenti propongono una linea molto più conciliante e sono pronti a sedersi attorno a un tavolo con "Sky" per trovare una soluzione.