Ovrebo, un arbitro, un ladro: deruba la Fiorentina

18.02.2010 11:02 di Giulia Borletto   vedi letture
Ovrebo, un arbitro, un ladro: deruba la Fiorentina
TUTTOmercatoWEB.com

Ovrebo non un'anticoncezionale, ma il nome dell'arbitro che ieri ha regalato la vittoria al Bayern Monaco nella sfida di Champions League contro la Fiorentina (2-1 il finale). Non è nuovo agli errori madornali il fischietto norvegese, infatti se lo nominate a Luca Toni, ancora gli si drizzano i capelli. Era l'Europeo 2008 e la gara incriminata era Italia-Romania finita 1-1 e non vinta perchè lo stesso Ovrebo decise di annullare un gol regolare all'attaccante della Roma. La partita non finì lì ovviamente perchè le scuse, inutili, arrivarono dopo poco da parte del nordico, anche se l'Italia per colpa sua rischiò di essere estromessa dalla competizione europea.

Ma quello che sicuramente lo ha maggiormente segnato sono stati gli errori galattici nella semifinale di Champions League Chelsea-Barcellona. La gara, vinta in extremis dai blaugrana, fu viziata da sviste quali almeno 2 rigori negati agli inglesi che avrebbero sicuramente cambiato le sorti della partita, prima un fallo su Drogba, poi un mani in area di Piqué, infine un “colpo di ascella” di Eto’o poco prima del fischio finale, quando il Barcellona aveva già agguantato il pareggio. Chi non ricorda poi lo sguardo spiritato di Drogba, espulso a match terminato per più giornate, per aver insultato l'arbitro pesantemente: "E' una vergogna, tutti hanno visto!". Ovrebo allo Stamford Bridge era stato scortato dal campo agli spogliatoi, dallo stadio all'albergo e quindi in aeroporto. Una rabbia feroce contro l'arbitro, scortato poi anche fuori dal paese in seguito a numerose minacce di morte ricevute. La polizia si è vista costretta a cambiare l'hotel di Ovrebo e non lasciarlo solo per un attimo. Una volta in hotel poi cambiato orario di partenza e pare di destinazione. Insomma un vero e proprio caos.

A quasi un anno di distanza però il lupo perde il pelo, ma non il vizio e deve ringraziare che ieri non si trovava al Franchi, se no.....