Nicola in conferenza stampa: "Dobbiamo restare compatti e più sereni"

15.05.2021 18:13 di Marcello Ferron   Vedi letture
Nicola in conferenza stampa: "Dobbiamo restare compatti e più sereni"
TUTTOmercatoWEB.com

Davide Nicola ha parlato in conferenza stampa al termine della partita contro lo Spezia. Queste le sue dichiarazioni:

"Era una partita importante, come lo era già la scorsa, dopo aver lavorato tanto per arrivare a questi punti si vuole chiudere il cerchio per poter ottenere quanto prima quello per cui abbiamo lavorato. Questa è una partita alla quale secondo me siamo anche arrivati nel modo giusto, ma stiamo pagando le energie nervose, con uno scatto di emotività che non ci aiuta a giocare con più libera e fluidità ma ci rende più contratti. Il primo tempo è stato sicuramente così, poi siamo riusciti a riaprire la partita e lì abbiamo peccato un po' di frenesia, come se dovessimo riaprire tutto subito ma ci sono gli avversari e quindi dovevamo gestire meglio alcune situazioni. Dobbiamo restare tranquilli e sereni e pensare che abbiamo due opportunità per farcela a partire da martedì; certamente gli avversari sono tutti tosti ma noi abbiamo dimostrato di esserlo altrettanto".

Sugli errori difensivi: "Siamo troppo contratti e questo ci fa commettere qualche errore in più, quando si arriva a chiuderre il cerchio e manca poco ogni partita assume un'importanza diversa per la posta in palio ed è per questo che non dobbiamo calcare la mano e sapere che tutto questo può essere migliorabile distaccandoci un pochino da quello che è l'obiettivo, vogliamo raggiungerlo ma l'importante è farlo con più serenità".

Sulle poche conclusioni a rete del Torino: "Come ho detto secondo me nel secondo tempo ci siamo liberati un po' di più, certamente non siamo ancora quelli di due partite fa, dove si giocava con più velocità e più fluidità, le motivazioni sono quelle che vi ho spiegato ed è importante che i ragazzi stiano calmi".

Su che cosa lavorerà per i due match contro Lazio e Benevento: "A me degli altri interessa relativamente, in base a quello che possiamo fare noi si determinerà il nostro futuro, per cui è molto importante concentrarsi su questo. La Lazio è una squadra forte, ma anche noi abbiamo dimostrato di avere ottimi valori, è un momento nel quale bisogna rimanere compatti e più sereni".

Se pensa di confermarsi "Mister Salvezza" come con il Genoa: "Io parto dal presupposto che tutto quello che faccio lo faccio con grandissima passione e volontà di raggiungere l'obiettivo. Subentrando si eredita quello che è, ma la squadra ha dimostrato numeri importanti per arrivare a questo obiettivo, e non c'è giorno nel quale io non voglia, così come non c'è un giorno nel quale i miei ragazzi non vogliano, ma in questo momento è importante sapere che per poterlo raggiungere è importante essere più tranquilli e sereni, solo quella è la strada che ci permetterà di raggiungerlo".