Mister X e gli assegni scoperti

28.04.2011 10:14 di Marina Beccuti   vedi letture
Mister X e gli assegni scoperti
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Ama far parlare di sè Raffaele Ciuccariello, alias Mister X, il presunto figlio illegittimo del re che un bel giorno si inventò una conferenza farsa, ordita dai suoi avvocati, per dire al mondo intero che volea comprare il Toro e portarlo in Champions League. Ciuccariello, che aveva tentato anche di comprare il Como, ma poi non sborsò il miliardo richiesto, che ultimamente si è pure candidato alle comunali di Bardonecchia, martedì mattina si è presentato in un'aula del tribunale per una questione di assegni scoperti staccati per l'acquisto di una panetteria. Oltretutto la cifra è irrisoria: 2mila e 500 euro. "Questa somma servirà soltanto a chiudere la questione, anche perché dubitia­mo di poter recuperare altro denaro oltre a quello che ci viene offerto in questo mo­mento", ha detto a Cronaca Qui l'avvocato di parte civile Andrea Serlen­ga. E' imputato insieme al padre per truffa, il figlio Norbert.