Marcos Cafu piange la morte del figlio Danilo Feliciano

05.09.2019 11:19 di Claudio Colla   vedi letture
Marcos Cafu piange la morte del figlio Danilo Feliciano
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Lutto nel mondo del calcio: il 49enne Marcos Cafu, attivo da professionista tra 1989 e 2008, considerato tra i terzini destri più forti di sempre, piange la scomparsa del figlio, Danilo Feliciano, stroncato da un attacco cardiaco a soli 30 anni d'età. Primogenito di Cafu, il figlio d'arte stava giocando a calcio nel giardino della casa di famiglia, sita nella località di Barueri: l'uomo si sarebbe portato improvvisamente le mani sul petto, per poi accasciarsi e perdere coscienza. Inefficace, disgraziatamente, l'intervento dell'ambulanza e il trasporto presso l'ospedale "Albert Einstein" di Alphaville.

Cafu, che con la nazionale brasiliana vinse il mondiale statunitense, nella finale conquistata solo ai calci di rigore contro l'Italia di Arrigo Sacchi, nel 1994, bissando il successo otto anni dopo, nella kermesse tenutasi tra Giappone e Corea del Sud, e sfiorando il successo anche nel 1998, in Francia, perso con i padroni di casa l'atto finale noto per l'assenza all'ultimo di Ronaldo, è un volto notissimo per il calcio italiano, per via della militanza con le maglie di Roma (tra 1997 e 2003) e Milan (tra 2003 e 2008), club tra le cui file chiuse la carriera da professionista. Soprannominato Pendolino, per l'inesauribilità delle sue sortite sulla fascia destra, Cafu detiene tuttora il record di presenze, 142 (con cinque reti segnate), con la maglia della nazionale maggiore verdeoro. A confermare la tragica notizia, ai microfoni della nota testata brasiliana GloboEsporte, l'ex-compagno di lungo corso e amico, Paulo Sergio. Di seguito i link relativi ai messaggi di cordoglio da parte di Roma e Milan.