Laxalt, più faticoso del previsto l'inserimento nell'organico granata

10.10.2019 17:12 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Laxalt, più faticoso del previsto l'inserimento nell'organico granata

Diego Laxalt è arrivato al Torino come un rinforzo tecnico e veloce, tuttavia sta faticando più del previsto a trovare il suo spazio, bloccato anche dalla buona vena di Cristian Ansaldi e di Ola Aina. Il centrocampista uruguagio, classe '93, ha vissuto una stagione difficile al Milan e adesso ha bisogno di trovare la giusta fiducia. Lo voleva fortemente l'Atalanta, ma non è stato trovato l'accordo sull'ingaggio, piuttosto alto, 1,8 milioni, finendo così al Toro, che da tempo lo corteggiava. E' arrivato con la classica formula del prestito con diritto di riscatto, fissato a circa 11,5 milioni di euro. La sua prima partita da titolare con la maglia granata è stata contro il Napoli, in precedenza aveva giocato solo spezzoni a fine match.

Al momento ha giocato 5 gare, 167 minuti che lo rendono ingiudicabile come performance, in attesa di avere più spazio per mettersi in mostra e convincere. La media dei voti è di poco sotto la sufficienza, come ha rilevato TMW, 5,67.