La polemica sull'abolizione del Decreto Crescita è il solito modo per spendere tutto e subito (e pensarci domani). Se uno vuole prendere il campione lo fa ugualmente, solo pagherà di più e avrà più responsabilità

30.12.2023 12:45 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tmw
Andrea Losapio
TUTTOmercatoWEB.com
Andrea Losapio
© foto di Lorenzo Di Benedetto

Nell’editoriale su TuttoMercatoWeb.com Andrea Losapio è intervenuto sulla polemica che buona parte dei presidenti delle squadre di Serie A hanno innescato dopo il mancato inserimento da parte del Governo italiano nel cosiddetto Decreto Crescita della possibilità di avere una proroga sino a fine febbraio degli sconti fiscali per gli sportivi in arrivo dall'estero. Ecco che cosa ha scritto prendendo spunto e facendo esempi da quello che è stato fatto da alcuni club italiani:

"Bella e grande fesseria che è stata fatta, vedranno che cavolo di errore è stato fatto, non va bene così anche perché lo Stato non incassa i soldi, se tu hai uno straniero che paga le tasse in Italia sarà meglio di uno che non viene e non le paga no? Voglio vedere chi viene adesso, grande idea...". Così Claudio Lotito ha commentato l'abolizione del Decreto Crescita. Un'abolizione che era già stata messa in cantiere e che sarebbe però valsa da fine febbraio invece che da fine dicembre. "Problemi con la Lazio? Assolutamente no, la Lazio ha i suoi contratti, ma non è tanto quello il tema, il vero problema è che alcune società questo tipo di situazione le va a distruggere e in mezzo ci sono grandi club come il Milan, la Juve e anche la Roma".

Lotito mente sapendo di mentire, per vari motivi. Perché il Decreto Crescita non è retroattivo, quindi non toccherà i contratti fatti fino al 31 dicembre del 2023. Quest'anno la Lazio ha speso praticamente solo all'estero con Castellanos, Kamada, Guendouzi e Isaksen, mentre sono arrivati Pellegrini e Rovella in prestito (biennale) con obbligo di riscatto, così da spalmare su altri esercizi la spesa. La realtà è che i biancocelesti attingono a piene mani da quello che è il Decreto Crescita. E magari Lotito avrebbe voluto prendere altri giocatori dall'estero dopo il passaggio del turno in Champions League. …

Per continuare a leggere l’editoriale di Andrea Losapio cliccare sul seguente link:
https://www.tuttomercatoweb.com/editoriale/la-polemica-sull-abolizione-del-decreto-crescita-e-il-solito-modo-per-spendere-tutto-e-subito-e-pensarci-domani-se-uno-vuole-prendere-il-campione-lo-f-1917103