La difesa granata è uscita dal tunnel

16.02.2010 10:57 di Giulia Borletto   vedi letture
La difesa granata è uscita dal tunnel
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessandro Pizzuti

Il vero mercato di gennaio del Torino? Una difesa che ha invertito completamente la rotta. Se consideriamo infatti il periodo che va dalla sesta giornata di Campionato con la sconfitta subito a Padova per 0-1, alla ventunesima a Cittadella con altri 2 gol incassati a 0, nelle ultime quattro giornate qualcosa sembra davvero cambiato. Fino alla data del 9 gennaio, ovvero della gara che ha segnato l'inizio delle ostilità tra la tifoseria, già esasperata, e la società, i gol subiti dalla retroguardia di Colantuono e di Beretta erano stati 19, contro sì i 24 dei granata, ma il rapporto era comunque troppo ravvicinato.

Dalla sonora vittoria per 4-1 sul Grosseto, come si legge sul Leggo, la media gol presi da Sereni è passata da uno ogni 80' ad uno ogni 180': niente male. E non possiamo certo dimenticare la splendida prestazione di Morello sabato contro l'Albinoleffe, che ha difeso alla grande la porta granata evitando il terzo, spiacevole, pareggio consecutivo. Colantuono prima di partire per Bergamo disse di volere evitare come meglio si poteva, nuove ammonizioni che potessero pregiudicare l'esito della partita (le ultime due sono state sempre giocate 10 contro 11) e così è stato. Certo contro la Salernitana dovrà fare a meno di Pestrin e Leon che già diffidati si sono fatti ammonire, ma almeno non hanno lasciato il campo ante tempo. "Siamo sulla strada giusta" ha detto ieri in conferenza stampa Zoboli, che sabato è stato tra l'altro uno dei migliori. I risultati non sono più un'utopia adesso, basta crederci.