Italia, Mancini sul sorteggio: "Svizzera squadra più ostica"

07.12.2020 20:12 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Italia, Mancini sul sorteggio: "Svizzera squadra più ostica"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il ct dell'Italia Roberto Mancini ha commentato a Sky il sorteggio relativo alle qualificazioni ai prossimi mondiali, dove l'unico vero spauracchio sembra essere la Svizzera, nazionale dove gioca il granata Ricardo Rodriguez.

"La Svizzera è ostica, non sarà semplice. Poteva essere nelle teste di serie, mentre le altre sono più abbordabili. Poi nel gruppo si vince per uno o due punti, le partite vanno affrontate con la massima concentrazione sempre".

Sul rendimento della sua Italia, Mancini ha aggiunto: "Sono molto felice per il lavoro anche dei giocatori, che si sono amalgamati velocemente dando qualità in campo e fuori. Abbiamo anche raggiunto obiettivi importanti in breve tempo. Mi fa molto piacere che i tifosi si siano riavvicinati alla Nazionale, vuol dire che Abbiamo fatto un ottimo lavoro. E' un orgoglio per tutti noi".

Il centrocampo sembra essere il punto più forte degli Azzurri, con Jorginho, Verratti e altri: "A centrocampo siamo messi molto bene. Locatelli con noi ha debuttato in Olanda facendo una partita pazzesca ma ne abbiamo tanti altri come Sensi, Pellegrini, Castrovilli, Cristante, Tonali. Locatelli può giocare anche come play, molti della rosa possono giocare anche interni o esterni d'attacco. Siamo messi molto bene. Se la rosa è già decisa? Ci sono tanti giocatori, valuteremo a maggio quelli che staranno meglio. Sperando che non ci siano infortuni".

Su Immobile ha aggiunto: "Spesso si parla troppo degli attaccanti stranieri, ma noi dobbiamo pensare che è la Scarpa d'Oro. Con noi gioca sempre bene. Poi ovvio che nel club possa rendere meglio perché gioca e si allena sempre con i compagni. Ma siamo felici di lui e di chi abbiamo in attacco".

L'Italia non sembra però ancora al livello di altre nazionali, come ha sottolineato Mancini: "Ci sono squadre più preparate di noi. Come la Francia, il Portogallo o il Belgio. Ma anche l'Olanda e la Spagna. Io credo che l'Italia possa ancora migliorare in questi mesi, faremo del nostro meglio".