Giudice Sportivo, squalificati Lyanco e Meitè

Nicola espulso per colpe... altrui. E' la nuova disposizione come ha reso noto la Lega.
30.07.2020 14:38 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Giudice Sportivo, squalificati Lyanco e Meitè

Il giudice sportivo della serie A ha squalificato undici giocatori per un turno, dopo che si è giocata la penultima giornata di campionato, tra i quali ci sono i due granata Meitè e Lyanco, che salteranno il match di Bologna.

Questa la lista degli squalificati:

Bartosz Bereszynski (Sampdoria), Lyanco (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Soualiho Meité (Torino), Pedro Obiang (Sassuolo), Andrea Papetti (Brescia), Nehuen Paz (Lecce) Miralem Pjanic (Juventus), Ante Rebic (Milan), Marko Rog (Cagliari) e Rachid Ghezzal (Fiorentina). Per quest'ultimo anche duemila euro di molta per avere simulato di essere stato sottoposto a intervento falloso in area di rigore avversaria.

Solo un'ammenda per il tecnico del Genoa Davide Nicola, la cui motivazione è stata: "Rispondendo il medesimo, in quanto allontanato al 36° del primo tempo, non essendo stato identificato l'autore della frase offensiva, proveniente dai componenti della panchina del Genoa, rivolta al Direttore di gara e dal medesimo percepita". Per Nicola è arrivata anche una multa di duemila euro.

Questa è una nuova regola, come ha spiegato la Lega: "L'allenatore rossoblù ha risposto in prima persona non essendo stato identificato l'autore della frase offensiva, proveniente dai componenti della panchina del Genoa rivolta al direttore di gara".