Fra Torino e Juventus il divario è enorme: la rosa bianconera vale 3.5 volte quella granata, il monte ingaggi 7

02.10.2021 14:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Transfermarkt e Tmw
Immagne di repertorio
TUTTOmercatoWEB.com
Immagne di repertorio
© foto di Image Sport

Due mondi a confronto. Se Torino-Juventus accende la rivalità cittadina, seppure in modo diverso, il derby della Mole, che oggi alle 18 andrà in campo nella sua edizione numero 203 in partite ufficiali, mette a confronto due società che negli anni si sono allontanate l'una dall'altra a livello di dimensione, si legge su Tuttomercatoweb. Non certo dall'altro ieri, ma oggi sul manto erboso del Grande Torino ci saranno una multinazionale e una squadra dalle dimensioni decisamente più limitata. Non una valutazione soggettiva, ma piuttosto dati alquanto oggettivi. Per esempio, la rosa della Juventus vale 640 milioni di euro, secondo le ultime stime Transfermarkt: il calciatore più prezioso è Matthijs de Ligt (75 milioni di euro), seguito da Federico Chiesa (70 milioni) e Paulo Dybala (50). Di fronte, i 184 milioni di euro complessivi che sono la stima della rosa granata, ove il più prezioso è capitan Andrea Belotti (35 milioni di euro), seguito da Praet (18 milioni) e Mandragora (14). I primi due, per la cronaca, saranno tra l'altro indisponibili, così come Dybala nella rosa avversaria. A segnare il distacco, anche i relativi monte ingaggi: quello della Juve si attesta attualmente attorno ai 170 milioni di euro, con de Ligt (8 netto, 10,5 lordo) anche in questo caso al primo posto, dopo l'addio di Ronaldo. Sull'altra sponda del Po, viceversa, il tetto salariale supera di poco i 25 milioni di euro, con Belotti a 2 milioni stagionali netti al primo posto. In sostanza, se la rosa del Toro vale 3,5 milioni in meno di quella bianconera, il monte ingaggi granata è di sette volte inferiore a quello della Juve.