Emergenza Coronavirus. Torino, Napoli, Samp e Genoa non hanno pagato gli stipendi di febbraio

29.03.2020 13:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: La Repubblica e Tmw
Urbano Cairo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Urbano Cairo

La Juventus si è mossa in largo anticipo per trovare un accordo con calciatori e allenatore circa una riduzione degli stipendi, ma in Serie A ci sono altri casi più particolari. Secondo La Repubblica, ad esempio, Torino, Napoli, Sampdoria e Genoa non hanno ancora pagato gli emolumenti di febbraio. I calciatori si sono rivolti all'AIC, lamentando di aver giocato regolarmente in quel periodo e di non aver ricevuto lo stipendio.

Quali le ragioni. Per quale motivo non è stato ancora corrisposta la mensilità di febbraio? Per il quotidiano le ragioni potrebbero essere due: voler conservare liquidità in cassa in un momento d'incertezza e, ragione più politica, arrivare al tavolo dei negoziati con una maggiore forza contrattuale. Domani ci sarà la riunione tra FIGC, Lega Serie A e AIC per discutere proprio il congelamento degli stipendi.