Cuccureddu: "Bearzot è stato un padre per noi"

21.12.2010 19:41 di Raffaella Bon   vedi letture
Cuccureddu: "Bearzot è stato un padre per noi"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alberto Fornasari

In uno dei giorni più tristi per il calcio italiano, quello della scomparsa del "Vecio" Enzo Bearzot, TMW ha contattato in esclusiva Antonello Cuccureddu, che sotto la guida dello storico ct ha giocato tutte le sue partite in Nazionale (13 in tutto).
Che ricordo ha di Bearzot?
"Ricordi sempre belli, come uomo devo dire che questo calcio perde veramente tantissimo.
Lui non è mai stato un allenatore, ma un vero padre per noi giocatori, una persona che si è assunta le sue responsabilità, che ha sempre difeso la squadra in primis, ed ora questi valori ai giorni nostri vengono a mancare. Lui sapeva dare tranquillità alla squadra e sicurezza, armi importanti per vincere. Impartiva consigli importanti, tutto quello che un allenatore ai giorni nostri dovrebbe avere".
Cosa gli ha trasmesso?
"Mi ha insegnato che nei rapporti ci vogliono delle regole e vanno rispettate, ci vuole sincerità e che ci vuole molto dialogo costruttivo tra allenatore e giocatore. Oggi finisce un epoca di vero calcio, ha saputo vincere un campionato del mondo. Mi ha insegnato che bisogna essere sempfre aperti".
Un ricordo particolare?
"Ricordi ne ho veramente tanti, ma uno in particolare, ai Mondiali in Argentina
dove lui stesso per proteggere il gruppo ha deciso di fare silenzio stampa è sempre stato molto protettivo nei confronti del gruppo".