Colantuono: "Ho lavorato sulla testa dei miei"

18.01.2010 17:28 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: La Stampa
Colantuono: "Ho lavorato sulla testa dei miei"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Colantuono ha fatto rinascere il Toro, ma al momento il tecnico ammette che la squadra è ancora malata. Il mister ha lavorato molto sulla mentalità dei suoi giocatori: "Ho detto ai giocatori che questa squadra non può aver dimenticato di saper fare certe cose: prima non eravamo dei fenomeni, ma neanche degli scarponi. E’ bastato insistere sulla positività, il resto è venuto da sé", ha detto il tcnico a La Stampa.

Cola ha fatto anche un mea culpa nei suoi 41 giorni di riposo forzato: "Ho compreso gli errori fatti, ma le certezze che avevo sono le stesse. Nel calcio vince chi sbaglia di meno, anche perché è impossibile non fare errori. Ma ci sono state delle cose che andavano gestite in maniera diversa".

Ma Colantuono non ha rivincite e vendette da mettere in pratica: "Uno sport è fatto di queste cose, ma ora mi dedico al lavoro e capisco che quando vinci sei un fenomeno e quando perdi sei un cretino".