Castellacci a TeleCapri: "Manca una regola precisa per decidere se giocare o meno in caso di positività"

29.09.2020 22:18 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Castellacci a TeleCapri: "Manca una regola precisa per decidere se giocare o meno in caso di positività"

L'ex responsabile sanitario della nazionale italiana, attuale presidente dell'associazione Lamica, che comprende i medici calcistici italiani, ha parlato del caso Genoa a TeleCapri, nel corso della trasmissione Onda Azzurra. In particolare se ci sono le basi o meno di rinviare la partita contro il Torino.

Così ha risposto Enrico Castellacci: "In Italia non c'è una regola prestabilita per giocare le partite in caso di una o più positività come in altri paesi dove è necessario che ci sia un numero minimo di calciatori "sani" per disputare una gara. Delle due l'una: o la Figc si allinea alle direttive dell'Uefa che prevede un minimo di 13 calciatori negativi per giocare, oppure decide d'imperio di rinviare. Cosa che potrebbe accadere per Genoa-Torino, non so se anche per Juve-Napoli: per questo match aspettiamo l'esito dei tamponi per i calciatori del Napoli".