Calcioscommesse, Vives e una pacca sulle spalle

17.07.2012 17:34 di Marina Beccuti   vedi letture
Calcioscommesse, Vives e una pacca sulle spalle
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Attenzione a dare una pacca sulle spalle ad un avversario durante un match di calcio. Se mai arriva l'inchiesta per qualche scommessa clandestina possono nascere guai. Ed è quello che sta succedendo a Giuseppe Vives, centrocampista del Torino, ex Lecce e Bari, che ieri è stato sentito dal procuratore Stefano Palazzi nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse denominata "Last Bet". A tirare in ballo il giocatore granata ci ha pensato Andrea Masiello, il quale ha raccontato di una pacca sulla spalla di Vives, come indizio per testimoniare l’accordo raggiunto durante il derby pugliese tra il Bari ed il Lecce del 15 maggio del 2011. Ora un gesto simile non significa nulla, se non che è avvenuto proprio durante una partita sospetta di combine. Oltretutto pare che Vives non sia riuscito a dare buone spiegazioni agli investigatori federali sul perchè Masiello l'abbia tirato in ballo. Il centrocampista rischia una squalifica se non riuscirà ad essere convincente sulla sua estraneità al caso.