Anche un po’ di Toro in Polonia per il Mondiale Under 20

Domani con il Messico inizierà l’avventura degli Azzurrini del Ct Nicolato.
22.05.2019 18:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Figc
Alessandro Buongiorno
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Alessandro Buongiorno

Fra i convocati del Ct Nicolato per il Mondiale Under 20 in Polonia c’è anche il difensore Alessandro Buongiorno giocatore che quest’anno era in prestito al Carpi, ma il cui cartellino è di proprietà del Torino. Buongiorno ha contribuito a portare l’Italia al Mondiale perché faceva parte dell’Under 19 che l’anno scorso, sempre sotto la guida di mister Nicolato, ottenne il secondo posto all’Europeo di categoria in Finlandia. Gli Azzurrini proveranno a migliorare quanto due anni fa in Corea del Sud fecero i ragazzi di Evani che conquistarono la medaglia di bronzo ottenendo il miglior piazzamento di sempre nella manifestazione. L’Under 20 esordirà domani con il Messico, domenica 26 maggio affronterà l’Ecuador e, infine, mercoledì 29 giocherà con il Giappone.  

“Partiamo con tanto entusiasmo – ha dichiarato alla vigilia Nicolato - contenti del lavoro fatto finora, ma anche consapevoli delle difficoltà che incontreremo: d’altronde non si ottiene nulla di importante senza superare le difficoltà. Il gruppo ha lavorato bene e gli Under 19 dello scorso anno hanno funzionato da traino per gli altri, favorendo l’inserimento dei nuovi e facilitando la coesione del gruppo. Siamo entusiasti e insieme curiosi: si tratta di un Mondiale, manifestazione che ha dato la ribalta a molti grandi talenti. Abbiamo voglia di fare bene e aggiungere un’esperienza importante al nostro bagaglio”.  

 “E’ un girone complesso – ha proseguito il tecnico azzurro - dove non ci sono squadre materasso, ma due finaliste continentali quali Messico, Giappone, che hanno perso rispettivamente con Stati Uniti e Arabia Saudita, e l’Ecuador che contro l’Argentina ha conquistato il titolo sudamericano. Nel primo match con i messicani troveremo giocatori che sono in collegiale dal 23 marzo scorso; hanno affrontato diverse amichevoli e quindi dovremo fare i conti con una squadra che ha rodato i propri meccanismi di gioco”.