Cairo e l'inghippo delle date

06.07.2015 17:58 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Cairo e l'inghippo delle date
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Le promesse si fanno ma non sempre si possono mantenere e Cairo ha dovuto spostare la data degli eventuali addii dei big della squadra. Lo stesso presidente ha ammesso che il 30 giugno non poteva andare bene come data limite per tenere i vari Darmian, Glik, Maksimovic e Peres perchè "mi hanno fatto notare che il mercato ufficialmente comincia a luglio", ha detto Cairo a La Stampa. Comunque sia, parecchi affari vengono decisi prima della data fatidica e poi completati tra luglio e agosto per depositare i contratti. I tifosi dovranno dunque tenere ancora il fiato sospeso per conoscere il futuro dei loro beniamini, in cui spicca Darmian come il pezzo più pregiato del mercato granata, considerando che è anche il giocatore più amato dai tifosi, insieme a Glik, perchè, anche se arriva dal settore giovanile del Milan, ad alti livelli è cresciuto nel Toro, squadra con cui ha raggiunto la Nazionale italiana. Il ritiro di Bormio partirà il 12 luglio per cui c'è ancora una settima di attesa e di batticuore, anche se è possibile che parta solo il difensore lombardo, che ha un mercato importante, con tre squadre che fanno la Champions che hanno fatto proposte concrete al Toro. Cairo però non ha voluto rivelarne il nome, ma si possono intuire che sono lo United, il Barcellona e probabilmente la Roma. Prendendo tanti soldi per una cessione eccellente Cairo può tenere questo tesoretto per comprare un attaccante ed un centrocampista di valore, senza dover vendere gli altri pezzi grossi ambiti sul mercato. Diciamo che prima finisce il rebus Darmian meglio è per guardare al mercato in entrata di massima qualità.