Vendere due giocatori importanti non è la scelta giusta per il futuro

27.01.2020 07:04 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Vendere due giocatori importanti non è la scelta giusta per il futuro

Il Torino, invece di pensare di esonerare un allenatore, che non ha più la fiducia assoluta, vende due giocatori importanti come Bonifazi e Falque. Il secondo non è ancora ufficiale, ma non essendo stato convocato in ritiro, dunque non sarà disponibile per la trasferta del Meazza, in Coppa Italia martedì, si presume che la sua cessione sia imminente. Probabilmente sono due giocatori che non hanno mai avuto feeling con il tecnico toscano, succede, ma qui si parla di due giocatori che sarebbero stati fondamentali nel Toro per renderlo meno vulnerabile, perchè i piedi buoni li hanno entrambi.

Ora sarà opportuno lavorare sul mercato invernale, mancano quattro giorni alla chiusura e non si hanno idee precise su chi potrebbe arrivare. Tante voci, tanti nomi ma di concreto nulla. Giocatori dati vicini all'acquisto imminente, ma che poi si sono allontanati. Ci sono pochi centrocampisti, in attacco c'è uno Zaza che potrebbe essere utile, ma non gioca mai, magari Mazzarri pensa a Millico o Edera, bene, ma li faccia giocare di più.

I tifosi aspettano un paio di rinforzi, ma si ha la sensazione che non arriveranno e la squadra resterà così comè, barcamenandosi fino al termine della stagione, sperando che il Toro trovi sulla sua strada squadre in crisi per fare qualche punto.

Possiamo anche accettare questa situazione, a patto che in estate ci sia una rivoluzione tecnica drastica.