Petrachi-Fiorentina: obiettivi granata sì od obiettivi granata no?

15.02.2021 12:12 di Claudio Colla   Vedi letture
Petrachi-Fiorentina: obiettivi granata sì od obiettivi granata no?
TUTTOmercatoWEB.com

Con Daniele Pradè sul piede di partenza, appare sempre più plausibile che Gianluca Petrachi, dopo la controversa esperienza alla Roma, diventi il prossimo direttore sportivo della Fiorentina. Viene a tal proposito spontaneo chiedersi: in ottica mercato, prevarrà la distanza creata dai pessimi rapporti con cui si era consumata la separazione tra il dirigente e il Toro, dopo quasi un decennio insieme, o il legame personale del cinquantaduenne stratega salentino con quei gocatori che, chi due, chi tre, chi sei anni fa, portò in quel di Torino?

Due, essenzialmente, i nomi granata in orbita Fiorentina, come noto. Si tratta di Andrea BelottiArmando Izzo, ai quali potrebbe essere proposto, pur senza coppe a cui partecipare già l'anno prossimo, un progetto di primo piano. Non semplicissimi da cedere, per via di valutazioni dalle quali, legittimamente, il club granata non vuole allontanarsi troppo, un approdo in viola per almeno uno dei due, considerata l'interezza di presupposti e circostanze, è piuttosto plausibile. In più, i Bremer, i Singo, i Lukic, il neo-arrivo Mandragora in caso di retrocessione; tanti i potenziali obiettivi gigliati, monitorati al momento da club di analogo respiro e analoghe aspettative (oltre, si dice, a qualche big assoluta, tipo il Liverpool per il centralòne brasiliano): se il canale Toro-Petrachi si riaprisse, la Fiorentina potrebbe trovarsi a far la spesa sotto la Mole, magari non senza la possibilità di scambi interessanti sotto il profilo tecnico, oltre che di affari allettanti in termini di liquidità, per il club granata. Il focus sul mercato, in ogni caso, è ancora troppo, troppo lontano.