L'obiettivo granata Amione, tra frenate genoane e avanzate francesi

07.04.2020 13:06 di Claudio Colla   Vedi letture
L'obiettivo granata Amione, tra frenate genoane e avanzate francesi

Capace di mettersi in evidenza con la maglia della prima squadra del Belgrano, mostrando un'autorevolezza ben al di sopra dei 18 anni compiuti lo scorso 3 gennaio, il difensore centrale Bruno Amione è l'ultima possibile scoperta dello staff di scouting granata. Per quanto non manchino le rivali, alcune già da prima approssimatesi all'obiettivo, una tra tutte il Genoa. La possibile permanenza di Cristian Romero, che la Juve, proprietaria del cartellino, non sembra pronta ad accogliere tra i propri progetti, complice una prestazione stagionale al di sotto delle aspettative, potrebbe bloccare le prospettive di approdo in rossoblù per il classe 2002. 

Affacciatosi su Amione essenzialmente in contemporanea al Toro, c'è il Napoli. Per quanto altalenanti, i rapporti di buon vicinato tra i due club potrebbero propiziare un'azione combinata, che porti il giocatore, in prima istanza,  in granata, garantendo ai partenopei una futura opzione, magari collegata al via libera per almeno uno tra Sirigu e Belotti. C'è infine il Lione: determinato ad assicurarselo già a gennaio, il club transalpino, raccontano le cronache d'oltre confine, sarebbe tuttora molto presente sull'obiettivo. Mancino di piede, Amione, ancora non munito di doppio passaporto europeo, appare destinato a suscitare ulteriore interesse presso società da ogni angolo d'Europa.