Il nuovo sondaggio di TorinoGranata.it: quale l'innesto più urgente?

18.06.2019 10:32 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il nuovo sondaggio di TorinoGranata.it: quale l'innesto più urgente?

Appena chiuso il sondaggio riguardante il prossimo futuro di Vincenzo Millico, eccoci qui, a riproporre ai lettori di TorinoGranata.it un nuovo interrogativo sui temi caldi legati alla squadra. E, dato il periodo, è difficile non parlare di mercato: ci si chiede, e vi si chiede, al di là della priorità legata al mantenimento in rosa, con resistenza da opporre agli eventuali assalti dei tanti club a loro interessati, dei quattro giocatori indicati da Cairo come pilastri irrinunciabili (che, come noto, rispondono ai nomi di Sirigu, N'Koulou, Izzo, e Belotti), quale sia l'innesto più urgente per l'organico a disposizione di Walter Mazzarri. Quattro le zone del campo individuate come fonti di probabili carenze:

A) La posizione di centro-sinistra nella difesa a tre, coperta da quel Koffi Djidji da mesi assente dal terreno verde, al quale, in ogni caso, col ritiro di Moretti, serve un alter ego, un'alternativa che né Bonifazi né Lyanco, entrambi destri di piede, e ammesso che uno dei due rientri, potrebbero rappresentare.

B) La metà campo: serve un centrocampista dal piede educato, che affianchi il "portatore d'acqua" Rincòn, le mezzali sì talentuose, ma oscillanti nel rendimento, Meité e Baselli, e che rappresenti una soluzione parallela a quella costituita dalla crescita di Sasa Lukic. Il salto di qualità per il Toro può effettivamente passare dalla mediana.

C) In una rotazione fondamentalmente a tre, in uno scenario nel quale Parigini è rimasto in una posizione per lo più marginale, e in cui Berenguer, che potrebbe effettivamente essere il primo a partire (con destinazione Bilbao), è stato ricollocato nel ruolo di seconda punta, manca un uomo di fascia di grande impatto, dando naturalmente per assunta la conferma di Aina, De Silvestri, e Ansaldi. Con l'anglo-nigeriano atteso alla stagione della consacrazione, e "Lollo" dodicesimo uomo tutto cuore e polmoni, sulla sinistra urge un'alternativa all'argentino, reduce sì da una stagione strepitosa, ma vicino alle 33 primavere, non pochissime per un un laterale coast-to-coast, e spesso soggetto a infortuni. Peraltro, il futuro dello stesso Ansaldi potrebbe essere rappresentato da un progressivo passaggio al ruolo di mezzala, posizione nella quale ha mostrato di sapersi disimpegnare con successo.

D) Fallito l'esperimento Zaza, che al limite potrebbe essere rilanciato come rincalzo di lusso, un nuovo arrivo in attacco sarebbe fondamentale. Iago Falqué rischia di non tornare ai livelli mostrati tra 2016/17 e 2017/18, e a Belotti serve una spalla che ne esalti le caratteristiche realizzative, consentendogli al contempo di poter giocare di più guardando la porta.

Queste le soluzioni in campo. Dite la vostra, giocando il ruolo di tecnico e strateghi di mercato granata...e, come sempre, votate, votate, votate! Di seguito il link del sondaggio: https://www.torinogranata.it/sondaggi/sondaggio-82.