Rolando Bianchi: "Toro, l'Europa è possibile"

L'ex capitano confida in Mazzarri al quale è rimasto molto legato e giudica anche altre squadre in corsa per le Coppe
23.04.2019 18:18 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Rolando Bianchi: "Toro, l'Europa è possibile"

Rolando Bianchi, intervistato da MC Sport ha parlato di Toro, allenatori e corsa all'Europa. Intanto la squadra della squadra di cui è stato capitano e con un allenatore al quale è legatissimo: “Ho un debole per Mazzarri e sapevo che poteva fare qualcosa d'importante. Meglio essere dietro, il Toro deve vincere ma non ha pressioni, cosa che invece hanno le altre. Quello che fa di più è tutto di guadagnato, ma può centrare l'obiettivo Europa”. La corsa alle coppe è anche una questione di allenatori: “Mazzarri, Gasperini e Inzaghi sono molto preparati ma molto diversi. L'Atalanta gioca un calcio propositivo. Mi piacerebbe vedere Gasperini alla prova con certi giocatori più importanti e Mazzarri può ancora dire la sua in Europa. Inzaghi è bravo, si vede che c'è un'idea di gioco. Quest'anno va meno bene per colpa di Milinkovic-Savic che ha abbassato i suo livello di gioco, ma sono mancati anche Luis Alberto e Immobile”. Infine il suo personale ricordo di Mino Favini, il vero talent scout dell'Atalanta negli ultimi vent'anni: “Una persona eccezionale, è stato un punto di riferimento. Ci istruiva a livello calcistico ma tanto a livello umano. Voleva delle persone responsabili. É stato un insegnante vero che ha dato tanto”.