Granata nella storia: che fine ha fatto Fabio Galante?

20.11.2019 17:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
Fonte: Wikipedia.org
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Granata nella storia: che fine ha fatto Fabio Galante?

Il periodo tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000 per il Toro è stato caratterizzato da alcuni alti ma anche molti bassi. Due retrocessioni, diverse vicissitudini societarie e diverse meteore transitate sotto la Mole. Ma in questo periodo hanno vestito la maglia granata anche giocatori che sono riusciti a mettersi in mostra ed a dimostrare il proprio valore, e tra questi c'è Fabio Galante.

Galante arriva al Toro nell'estate 1999, reduce da un'esperienza importante nell'Inter. La prima stagione in granata non è delle più fortunate, infatti nel campionato 1999-2000 il Torino di Mondonico, fresco di promozione, retrocede subito nuovamente in Serie B. Galante è comunque uni dei titolari, gioca 23 partite e realizza 2 reti, contro Lazio e Reggina. Nonostante la retrocessione, Galante non abbandona i granata, e l'anno successivo è uno dei titolari della squadra che, guidata prima da Simoni e poi da Camolese, vince il campionato cadetto, facendo immediatamente ritorno nella massima serie. Colleziona 27 presenze in campionato e 5 in Coppa Italia. Lì'anno successivo è probabilmente il migliore di quegli anni, sia per il Torino che per Fabio; la squadra chiude il campionato all'undicesimo posto, mentre Galante è il giocatore con più presenze all'attivo, ben 33 e realizza anche 4 reti. contro Udinese, Verona, Atalanta e Venezia. Va decisamente peggio nel campionato 2002-2003. Il Toro, in profonda crisi societaria, cambia ben 4 allenatori, ma alla fine chiude comunque all'ultimo posto il campionato, retrocedendo nuovamente, al termine di un'annata disastrosa. Il difensore nativo di Montecatini colleziona 20 presenze senza realizzare reti. Anche questa volta però, rimane con il Toro anche in Serie B, ma la stagione successiva non sarà fortunata come la 2000-2001: il Torino chiude infatti con un anonimo dodicesimo posto, Galante chiude il campionato con 21 presenze e 0 reti. E' la sua ultima stagione al Torino: nell'estate 2004 passa al Livorno, fresco di promozione in Serie A, e resta in amaranto sino al 2010. 

Dopo l'esperienza livornese, appende definitivamente le scarpe al chiodo nel 2011, ed intraprende la carriera da allenatore e da dirigente. Attualmente lavora come osservatore per l'Inter. Il periodo che ha trascorso al Torino non è stato certamente il più felice della storia granata, ma Galante, in 5 stagioni nelle quali ha totalizzato 135 presenze e 6 reti, è riuscito senza dubbio a lasciare un segno positivo.